Tutte 728×90
Tutte 728×90

Basket C1-M: voglia di riscatto in casa Cosenza

Basket C1-M: voglia di riscatto in casa Cosenza

L’Isocasa dopo la sconfitta di misura subita a Nocera si ricompatta per i prossimi impegni di campionato.

time_out_isocasa_cosenza.jpgVoglia di riscatto in casa dell’Isocasa Cosenza. Dopo le due, consecutive, sconfitte contro Patti in casa e Pagani Nocera domenica scorsa, Pate e compagni hanno iniziato la preparazione in vista dell’impegno casalingo di domenica prossima. Sul parquet del Pala Ferraro arriva il Porto Empedocle che, sconfitto domenica scorsa in casa dal Napoli, ha anch’esso voglia di riscatto per alimentare una classifica a dir poco precaria. I siciliani, infatti, occupano la penultima poltrona con soltanto quattro punti nel carniere. Ma i ragazzi di coach Carbone sanno benissimo che, domenica, non si può assolutamente sbagliare e bisogna assolutamente centrare l’appuntamento con la vittoria per spezzare una striscia di risultati negativi. L’Isocasa ha sino ad oggi dimostrato di potersela giocare a viso aperto con tutti e che, probabilmente, deve avere paura soltanto di sé stessa visto, anche, il grande equilibrio che regna nel girone H. Soltanto il Potenza, a punteggio pieno dopo dieci giornate, ha dimostrato di avere una marcia in più: per il resto ogni partita si gioca sul filo dell’equilibrio massimo. L’Isocasa deve lavorare soprattutto sotto il punto di vista mentale, riuscire a gestire meglio e con maggiore freddezza i momenti topici delle partite e giocare con grande intensità per tutti i 40 minuti. Alla ripresa degli allenamenti, coach Carbone ha insistito molto su questo aspetto, invitando i suoi ad evitare gli errori commessi nel match perso contro il Patti. Fare tesoro degli errori commessi in passato e cercare di non ripeterli più. La gara di domenica prossima nasconde insidie ma, se il quintetto cosentino, riuscirà a giocare con la giusta determinazione, senza cali di tensione, potendo contare sull’appoggio del proprio pubblico, l’obiettivo vittoria non dovrebbe sfuggire e sarebbe quanto mai importante per dare ossigeno ad una classifica che va, necessariamente, rimpinguata. (Daniele Mari)

Related posts