Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cassino-Cosenza: i precedenti

Un solo precedente in terra laziale e favorevole ai padroni di casa. La sfida ritorna a distanza di trent’anni.

rende-cosenza_1978-79_foto_pescatore.jpgIl Cosenza ha giocato a Cassino solo una volta, nel campionato di serie C2 1978-79. Il 27 maggio, alla trentaduesima giornata, vittoria della squadra laziale per 1-0. Classica partita di fine campionato tra la squadra azzurra, estremamente bisognosa di punti, ed i silani, privi di qualsiasi stimolo agonistico e con molte assenze (Mauti, Cecilli, Luxoro e Rigamondi, oltre all’infortunato Braglia). All’aggressività confusa del Cassino ha fatto così riscontro una remissività troppo accentuata del Cosenza. Gara nervosa: due espulsi (39′ Cozzella per fallo di reazione e, durante l’intervallo, Maida per aver colpito Facciorusso mentre usciva dal campo), quattro ammoniti ed un tentativo di invasione di campo, da parte dei sostenitori laziali, durante l’intervallo. Sterili attacchi degli azzurri locali e sporadiche azioni in contropiede del Cosenza. L’episodio chiave giunge nell’ultimo quarto d’ora di gioco: Perna calibra per D’Angeli che di testa supera Lattuada; la palla stà per infilarsi, Rocco interviene con il braccio ed impedisce la segnatura. Rigore ineccepibile. Dagli undici metri esemplare esecuzione di D’Angeli (portiere a sinistra e palla sul lato opposto), lo stadio esplode e dimentica lo scoramento per la penosa prestazione della propria squadra. Senza commento l’accademica reazione dei “lupi”. In coda alla classifica, Vittoria, Nuova Igea, Palmese e Ragusa con 29 punti; seguono Cassino 28, Sorrento 27, Trapani 25 e Crotone 24. Il Cosenza, a quota 31, è fuori dalla mischia. (Ernesto Pescatore)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it