Tutte 728×90
Tutte 728×90

Toscano: “Dobbiamo dimostrare di essere dei professionisti”

Toscano: “Dobbiamo dimostrare di essere dei professionisti”

Il tecnico rossoblù: “In questa settimana i miei giocatori devono dimostrare di essere calciatori importanti, prima che tifosi”.

mister_toscano_se_la_ride_in_sala_stampa.jpgEccoci qui, la settimana del derby è iniziata. Una settimana da brividi, in attesa di una partita che manca ormai da tanto, troppo tempo.
L’attesa in città cresce. Biglietterie prese d’assalto, ansia nella tifoseria che sta organizzando grandi coreografie per lunedì, tensione nella squadra. Una tensione che raddoppia se si pensa che oltre al derby è in programma un vero e pronto scontro diretto. Prima contro seconda della classe. Proprio per questo Mimmo Toscano ci tiene a sottolineare sin da oggi che sarà una settimana “da vivere da professionisti. I ragazzi devono affrontare la tensione e l’ansia della grande partita, da calciatori con la C maiuscola. Non devono cadere nell’errore di viverla da tifosi”. Un discorso saggio, soprattutto perchè nella squadra rossoblù sono tanti i cosentini. “Questo potrebbe giocare un brutto scherzo – commenta Toscano -. Per questo ho detto loro di vivere questa gara come dei professionisti. E’ ora che devono dimostrare di essere calciatori importanti”. Una settimana dove nulla è ancora escluso, compreso un eventuale ritiro. E sì perchè proprio dal ritiro di Telese, pre-gara di Cassino, partono i complimenti del tecnico rossoblù ai suoi ragazzi. “Si è deciso con loro stessi – dice – di partire tre giorni prima della trasferta laziale per cercare la concentrazione giusta. I ragazzi sono stati bravissimi a prendere questo ritiro con grande attenzione e concentrazione. La partita è andata alla grande anche per questa loro capacità. Non è detto che anche questa settimana possa riaccadere. Mi confronterò con tutti loro e decideremo insieme”. Da questi sei giorni pre-derby, può uscire di tutto, anche il ritorno alle tre punte. “Non escludo niente – continua il tecnico -. Schiererò lunedì tutti quei giocatori che in settimana mi hanno dimostrato la giusta mentalità”. Toscano ha già guardato in tv le gare del Catanzaro, ma non ha trovato tante differenze con la sua squadra. “Sia tatticamente che come atteggiamento ci somigliamo molto”. Dicevamo che si va verso il tutto esaurito al San Vito e su questo il tecnico chiude con un anneddoto: “Quando con Michele Napoli abbiamo accettato di intraprendere questa avventura, siamo entrati nel San Vito e ci siamo detti che il nostro obiettivo doveva essere innanzitutto riempire lo stadio, perchè sarebbe stata l’arma in più. L’anno scorso col Bacoli è stato così! La speranza è di farla diverntare una consuetudine”. (Daniele Mari)

Related posts