Tutte 728×90
Tutte 728×90

Marulla: “Cosenza, vinci per me”

Marulla: “Cosenza, vinci per me”

La bandiera rossoblù non è mai riuscita a segnare ai giallorrosi. Nel 1984-’85 sbagliò un calcio di rigore al “Ceravolo” in una gara stregata: “Mi porto dietro questo cruccio”.

marulla_foto_rosito1.jpgQuando dici Cosenza pensi a Marulla. La bandiera rossoblù per eccellenza. Memorabile la rete siglata nello spareggio di Pescara contro la Salernitana che permise ai silani di restare in serie B. Tanti i gol segnati con la maglia del Cosenza, nessuno purtroppo contro il Catanzaro. Gigi Marulla, in un’intervista apparsa su Gazzetta del Sud e Gazzetta dello Sport, sottolinea proprio questo aspetto. “Mi porto dietro questo cruccio: ai giallorossi non ho mai segnato. Anzi, dirò di più, contro il Catanzaro sono persino riuscito a sbagliare un calcio di rigore. Era la stagione 1984/’85. Finì 4-1 per loro. Fu una grossa delusione, specialmente per il sottoscritto. Difficilmente sbagliavo dagli undici metri. L’errore ci può stare ma commetterlo proprio contro i giallorrosi, fu per me una delusione doppia”. Ma nella stesso campionato Marulla riuscì a rifarsi. Perché il furetto rossoblù, nella gara di ritorno, riuscì a contribuire fattivamente in quella che è rimasta l’ultima vittoria contro i cugini (rete di Aita). “Ricordo che lo stadio era gremito. Vincemmo 1-0 e fu festa grande. Se è vero che non ho mai segnato contro il Catanzaro, è pur vero che contro di loro non ho mai perso al San Vito. Un dato questo che mi piace sottolineare”. Poi ci si proietta al derby dell’Immacolata che metterà di fronte la prima contro la seconda. “Un derby affascinante. Il Cosenza ci arriva in una condizione psicologica ideale. La vittoria di Cassino ha contribuito a rinsavire l’animo della truppa di Toscano. Il Catanzaro, invece, sta vivendo delle giocate di Caputo. Credo che, a livello di organico, il Cosenza sia più competitivo dei cugini”. A chi gli chiede di fare un pronostico Gigi commenta così. “I pronostici nei derby non valgono a nulla. E’ ovvio che spero che sia il Cosenza a spuntarla”. Chiusura con amarezza. “Avrei dato dieci e più gol in cambio di uno solo contro il Catanzaro. Peccato!”. (c.c.)

Related posts