Tutte 728×90
Tutte 728×90

In campo ancora con il 4-2-3-1 ed Ambrosi sta meglio

In campo ancora con il 4-2-3-1 ed Ambrosi sta meglio

Nella rifinitura di stamattina il tecnico ha schierato lo stesso modulo che ha sbancato Cassino. Il portiere soffre ancora, ma ci sarà. Fermo Cantoro per un mal di denti.

fabio-tre.jpgMimmo Toscano è tornato al passato, ovvero allo schema che gli ha regalato ottanta punti in serie D. Il 4-2-3-1, in questo particolare momento, gli dà più garanzie di tutti gli altri moduli. La formazione questa volta non dovrebbe essere un rebus, anche se per il sostituto di Spinelli il discorso potrebbe ancora essere aperto. Con i titolari ha giocato ancora un volta Fabio, ma Carli è alla finestra. Per la prima volta dall’inizio del campionato, Toscano sembra non avere dubbi, anche se in fondo poi ha dichiarato che ancora non ha scelto chi affiancare a De Rose. In avanti confermatissimo Danti che nel suo ruolo, quello di trequartista, cercherà di scardinare la zona protetta da Zaminga e  da Bruno, più che da Benincasa. Catania ed Occhiuzzi agiranno sulle fasce, mentre Polani non vede l’ora di colpire a morte la tanto odiata aquilia. In difesa toccherà a Musacco rilevare lo squalificato De Miglio, complice anche l’assenza di Chianello. A destra confermato l’impiego di Bernardi come terzino destro. Ambrosi sta meglio, ma non è ancora al cento per cento. L’impressione è che, stringengo i denti, difenderà la porta silana. Cantoro oggi non si è allenato a causa di un forte mal di denti che gli ha impedito ogni movimento. Galantucci, infine, non ha forzato più di tanto per non correre ulteriori rischi. Da segnalare l’attenzione meticolosa messa dai calciatori rossoblù nel curare i movimenti sui calci piazzati, sui quali Gimmelli e soci puintano molto. Questa la formazione che domani pomeriggio alle 15 affronterà il derby:
Ambrosi, Bernardi, Musacco, Parisi, De Rose, Braca, Occhiuzzi, Fabio, Polani, Danti, Catania. A disp. Guizzetti, Morelli, Moschella, Carli, Profeta, Galantucci, Cantoro. All. Toscano    (Luigi Brasi)

Related posts