Tutte 728×90
Tutte 728×90

Quattro direttori sportivi scommettono sul derby

Quattro direttori sportivi scommettono sul derby

Per Ursino del Crotone sarà “una sfida equilibrata”. Secondo Lo Giudice “potranno influire le magie di Catania e Caputo”. Per Pagni e Donnarumma il pareggio è dietro l’angolo.

il_ds_danilo_pagni.jpgI colleghi di Max Mirabelli, intervistati da Calabria Ora, hanno detto la loro sul derby che domani andrà in scena al San Vito tra Cosenza e Catanzaro. Il ds del Crotone, Beppe Ursino, ha visto giocare entrambe. “Due squadre coriacee, ben messe in campo dai rispettivi tecnici. Non è facile fare un pronostico visto che un derby è una gara speciale. Certo, sono convinto ci sarà molto equilibrio non solo domani in campo ma anche in campionato per la conquista del primo posto”. Poi, il ds del Crotone sottolinea. “Bisogna dire che non sarà facile per il Catanzaro giocare al San Vito. Quindicimila spettatori sono tanti e in categorie come queste possono fare la differenza”. Per Pasquale Lo Giudice, ex ds del Catanzaro, sarà un pareggio. “Sono pochi i giocatori che hanno giocato dinanzi ad una cornice di pubblico del genere. Credo che alla fine sarà una gara tattica e potrebbe uscirne fuori un pari”. E se c’è da fare qualche none Lo Giudice non si tira certo indietro. “Dico Caputo per il Catanzaro e Catania per il Cosenza. Due giocatori che possono togliere dal cilindro una magia”. Chi invece da qualche chance in più ai silani è l’attuale ds della Vigor Lamezia, Carmine Donnarumma. “Sarà una partita a scacchi tra Provenza e Toscano. Ma il pubblico del San Vito può incidere. Poi, si sa, un derby è sempre un derby”. Sulla stessa linea d’onda Danilo Pagni, ds del Sorrento, che precisa. “Questo derby ricrea entusiasmo in tutta la regione. E’ questa la vittoria che tutti si aspettano. In campo credo che finirà in pareggio”. (c.c.)

Related posts