Tutte 728×90
Tutte 728×90

Toscano in cattedra: “Vi spiego perchè avremmo meritato di vincere”

Il tecnico silano a mente fredda è apparso ancora più soddisfatto di ieri. “Siamo stati frenetici, ma abbiamo creato palle gol importanti, su azioni manovrate bene”

mimmo_in_cattedra.jpgToscano sorride e si siede subito in cattedra per analizzare e spiegare la gara di ieri. Un derby tosto dove però il Cosenza nonostante il risultato, non esce affatto ridimensionato, semmai il contrario. “Il Cosenza mette alle spalle dal derby con la consapevolezza di aver disputato una buona gara, dove è solo mancata la lucidità necessaria per buttarla dentro”. Il mister  ha rivisto la gara fino a notte fonda in televisione. “In tv per certi aspetti – sottolinea l’allenatore – alcune cose si vedono ancora meglio che dal vivo. Devo dire che abbiamo giocato una buona gara. Siamo stati poco lucidi negli ultimi venti metri, ma in un derby sentito come questo ci può stare. Diciamo che arrivati nei pressi della loro area per frenesia e ansia non riuscivamo a scegliere la cosa migliore da fare. Sbagliavamo l’ultimo passaggio o eravamo poco cattivi sotto porta”. Tanti giocatori sono apparsi in campo nervosi “in molti sentivano, anzi sentivamo, la partita. La tanta gente sugli spalti, l’entusiasmo e il fatto di voler entrere nella storia di questa città ci ha condizionato. Molti volevano risolverla da soli la gara”. Il buon Mimmo ha anche la giusta considerazione della prestazione sotto tono dei due laterali Catani e Occhiuzzi. “Roberto, viene da un periodo dove non è riuscito ad allenarsi con continuità e poi sentiva molto la gara, per questo non ha giocato come sa. Catania è stato poco lucido, ripeto, e poi anche troppo altruista in due circostanze. Devrobbe calciare più spesso in porta anche da lontano. Ma dobbiamo anche pensare che in campo c’è l’altra squadra”. In molti hanno sottolineato la prestazione della compagine di Provenza. Per Toscano però non è tutto oro quello che luccica in casa giallorossa. “Loro hanno fatto tanti fraseggi vicini, ma nella loro metà campo. Caputo penso non abbia toccato tanti palloni. Fabio gli ha creato molti problemi. Sì loro avevano più esperienza in mezzo al campo, ma nessuno ha sottolineato che noi abbiamo giocato con tre “under” Danti, Fabio e De Rose. La loro unica occasione l’ha creata Montella, ma più per una sua giocata che per un’azione corale”. Nota positiva è stata Domenico Danti, tornato a giocare lì vicino all’attaccante. Su questo Toscano ha le idee chiarissime. “Sono due o tre settimane che lo vedo diverso. sembra che abbia trovato più convinzione. Anche in allenamento devo dire che sta facendo bene. Poi quello è un ruolo che lui interpreta a fondo”. Anche sui prossimi impegni il tecnico silano è categorico. “Noi vogliamo andare in vacanza a Natale ancora in testa al girone. Melfi sarà una tappa difficile, la prepareremo al meglio per andarci a prendere tre punti”. (Da. Ma.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it