Tutte 728×90
Tutte 728×90

Melfi-Cosenza: la moviola

Melfi-Cosenza: la moviola

Discreta la direzione di gara di Giancola di Vasto. Ma quanti ammoniti (5). Sull’espulsione di Polani è stato troppo severo.

25_-_punizione_a_favore_dei_silani.jpgIl presidente del Cosenza, Damiano Paletta, nel giudicare l’arbitraggio è stato pungente: “Forse anche il direttore di gara di oggi sentiva la pressione di Collina”. La direzione di Angelo Giancola di Vasto è stata sicuramente autoritaria. A differenza degli arbitri finora incrociati dal Cosenza, Giancola è stato sicuramente uno dei migliori. Troppa severità, però, da parte del fischietto di vasto che in tal senso va per nominata. Nell’analizzare la gara sembrano eccessivi i cartellini gialli per Spinelli e De Rose. Così come da rivedere l’espulsione di Polani al 35′ della ripresa. Per il resto Giancola ha mantenuto in mano la partita dimostrando di essere arbitro severo ma maturo. Buona anche la direzione dei suoi collaboratori: Bruni di Arezzo e Fiorucci di Gubbio. Il secondo, in particolare, vede bene sul gol annullato a De Angelis al 29’del primo tempo. L’attaccante gialloverde quando spedisce il pallone in rete si trova al di là della linea di difesa del Cosenza. (c.c.)

ARBITRO – Giancola di Vasto: voto 6,5
GUARDALINEE – Bruni di Arezzo: voto 6
GUARDALINEE – Fiorucci di Gubbio: voto 6,5

Related posts