Tutte 728×90
Tutte 728×90

Ambrosi sull’errore: “Dispiace ma purtroppo può capitare”

Ambrosi sull’errore: “Dispiace ma purtroppo può capitare”

L’estremo difensore silano non trova alibi: “Ho sbagliato. Ringrazio i compagni per averci creduto ugualmente”.

stefano_ambrosi_in_sala_stampa.jpgAlla fine è uscito da vincitore rivolgendosi verso il pubblico di casa, che lo aveva sbeffeggiato a fine primo tempo, con un applauso ironico. La domenica di Stefano Ambrosi non è cominciata sicuramente bene. Il gol segnato da Merini ad inizio gara è praticamente un suo autogol. L’aver ciccato la palla su un retropassaggio di un compagno, infatti, ha innescato l’attaccante gialloverde che ha dovuto soltanto spingere la palla in rete. Un vantaggio inaspettato quello dei padroni di casa che ha scosso il Cosenza. Ambrosi, però, non cerca scusanti. “Purtroppo capita di sbagliare. Devo essere sinceramente. Il rimbalzo innaturale del pallone mi ha tratto in inganno. Ero andato sul sicuro, convinto di poter rinviare lungo. Quando ho ciccato la sfera mi è crollato il mondo addosso”.  Un gol a freddo che ha condizionato, almeno nella prima frazione, il Cosenza. Perché l’essere andati sotto ha scombussolato i piani della truppa di Mimmo Toscano. “Nel primo tempo non siamo riusciti ad essere brillanti. Il Melfi è stato molto aggressivo e ha praticamente offuscato le nostre fonti di gioco. Poi la squadra ha reagito come sa e nella ripresa è venuta a capo della partita”. Un uno-due terrificante quello dei silani. E non si tratta della prima volta che il Cosenza recupera dopo essere andato sotto. “Questo a dimostrazione – sottolinea Ambrosi – di come questa squadra sia unita ed abbia un grande carattere. Solo così puoi reagire a determinate situazioni. L’aver vinto a Melfi dimostra che il Cosenza merita il primato e che non sarà facile tenere botta”. Nessuno si aspettava, dopo il derby, un mezzo tonfo di Catanzaro e Gela. Ed invece. “Invece può accadere di tutto in questo campionato. Se non mantieni alta la concentrazione puoi concedere il fianco. Il Cosenza da questo punto di vista è squadra matura”. (p.b.)

Related posts