Tutte 728×90
Tutte 728×90

Formazione obbligata, Occhiuzzi farà il trequartista in un 4-3-1-2

Tante le assenze tra i silani. Probabilmente verrà aggregato alla prima squadra il giovane talento della Berretti Salandria. Male la prevendita dei biglietti.

alle_2.jpgE’ forse la prima volta che Mimmo Toscano pare non avere dubbi sulla formazione da schierare in campo. Questo anche per le tantissime assenze che ci sono in casa Cosenza. La lista è lunghissima: De Rose, Polani, Chianello, Galantucci e in ultimo Morelli che ha il quadricipite femorale che lo tormenta. “Per fortuna abbiamo recuperato almeno Catania” aggiunge il tecnico silano. Aggregato alla squadra come 18esimo il giovanissimo talento della Berretti Salandria. Alla vigilia di una sfida delicata come quella di domani contro il Pescina non è certo il massimo partire con 5 indisponibili, ma Toscano chiede l’ultimo sforzo ai suoi prima delle vacanze. Nella rifinitura di stamane i rossoblù hanno provato e riprovato soprattutto i movimenti in fase di non possesso. Toscano ha dedicato molto tempo per spiegare ai suoi ragazzi come poter mettere in difficoltà la squadra abruzzese. Poi spazio alle solite “prove” sui calci piazzati. Domani a dividersi le battute a rete saranno soprattutto Cantoro e Braca col sinistro; Occhiuzzi col destro. Dicevamo formazione scontata che vedrà tra i pali Ambrosi; in linea difensiva Bernardi, Parisi, Braca e Musacco. Centrocampo a tre con Spinelli al centro, Fabio sul centro-destra e Profeta sul centro-sinistra. In avanti Occhiuzzi agirà alle spalle del duo Cantoro-Danti. Il tutto per il 4-3-1-2 che nel secondo tempo di Melfi funzionò molto bene. La prevendita dei biglietti non va a gonfie vele. Di certo il Pescina non ha lo stesso richiamo del Catanzaro. Previsti sugli spalti circa 5mila spettatori, anche se c’è chi spera nel rientro a casa degli studenti. (d.m.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it