Tutte 728×90
Tutte 728×90

Basket C1 M – E’ tempo di lavoro per l’Isocasa Cosenza

Basket C1 M – E’ tempo di lavoro per l’Isocasa Cosenza

Si prepara la sfida contro l’Armatori Messina.

cino_ai_liberi.jpgDopo la pausa per le festività natalizie, il quintetto cosentino ha ripreso ad allenarsi in vista dell’impegno casalingo di domenica prossima contro l’Amatori Basket Messina. Non deve ingannare la posizione di classifica dei messinesi, attestati al terz’ultimo posto in condominio con la Virtus Battipaglia a quota 10 e terza peggior difesa ma, anche, con il quarto miglior attacco del girone. Partita da non sottovalutare come ci ha oramai abituato questo campionato e che, l’Isocasa Cosenza, vuole vincere sia per iniziare nel migliore dei modi il nuovo anno, sia per puntellare ulteriormente la sua posizione di classifica.Bilancio positivo per la società cosentina, per come confermato dal direttore generale, Francesco Petrolo, da poco eletto nel Consiglio Regionale della Federazione Italiana Pallacanestro:”Siamo certamente soddisfatti per quanto la squadra ha saputo fare in questa prima fase del campionato. Per essere onesti, credo che ci manchino quattro punti e, in particolare, bruciano ancora le sconfitte di Ragusa e, soprattutto, quella interna contro il Patti. Una sconfitta, questa, che per come è maturata ha probabilmente raffreddato un poco l’entusiasmo dell’ambiente. Squadra e tecnico hanno comunque reagito, facendo gruppo e, soprattutto nelle ultime settimane, si vedono i frutti di questo lavoro”. Se nel frattempo la società ha deciso di puntare su Fabrizio Cino (nella foto ai liberi) lasciando a casa Leandro Iannetti alla ricerca di un’altra sistemazione, si continua a lavorare per portare avanti il progetto iniziale:” Questo è un po’ l’anno zero per tutti noi. La squadra sta rispondendo bene e, per quanto visto sino ad oggi, credo che possiamo anche pensare seriamente ad entrare nelle prime otto e accedere, quindi, ai play-off. Il fatto che il nostro capitano sia il miglior realizzatore del girone ed in testa alle classifiche di rendimento, la dice lunga sulla qualità della squadra costruita in estate. Il progetto guarda lontano e va, anche, nella direzione di creare sinergie con le società della provincia per creare un vivaio in grado di rappresentare il naturale serbatoio della prima squadra. Anche l’attenzione che il pubblico, i mass-media e le aziende sponsor ci stanno riservando, rappresenta uno stimolo a lavorare con sempre maggiore intensità sicuri che, la strada intrapresa, sia quella giusta per riportare il basket cosentino ai livelli di una volta così da non disperdere un patrimonio che, tanti, hanno difeso in questi anni con grandi sacrifici”.

Related posts