Tutte 728×90
Tutte 728×90

Università Rugby Cosenza: un 2008 da protagonista

Università Rugby Cosenza: un 2008 da protagonista

universit_rugby_cosenza.jpgNon c’è che dire è  stato un 2008 entusiasmante per il rugby cosentino, da tutti i punti di vista. Tanti i successi ottenuti sia sul campo che fuori. Ma andiamo con ordine. La passata stagione i cosentini, dopo avere iniziato il campionato di serie C girone calabro campano, in punta di piedi, pian piano sono diventati la squadra ammazza campionato ottenendo l’accesso ai play off in modo chiaro e netto. Un risultato raggiunto grazie alla amalgama raggiunto in poco tempo dalla fusione delle due squadre cosentine. Un’unione  che ha fatto decollare tutto l’ambiente della palla ovale a Cosenza. Il XV bruzio, supera brillantemente anche le prime partite dei play off, incominciando ad assaporare il sogno di poter ritornare in serie B. Una ulteriore spinta viene data dal dirigente-tifoso Antonello De Rose, solo da qualche anno nel mondo del rugby che riesce a diventare da subito un tutt’uno con i ragazzi della prima squadra, sempre al loro fianco. I sogni purtroppo si infrangono all’ultima partita utile per la promozione nella serie cadetta, contro il Rugby Biella. Squadra quest’ultima ben organizzata e con qualche esperienza in più, rispetto ai mastini cosentini. Comunque sia ad Apreda e compagni và il merito di aver riportato, grazie ai risultati ottenuti, il giusto entusiasmo intorno anche al resto della società, contagiando anche il settore giovanile del Cosenza, ottenendo altrettanti risultati in tutte le rappresentative giovanili nei loro rispettivi campionati. Tant’è vero che quest’anno molti ragazzi della scorsa under 19 sono stati chiamati a giocare in squadre di categorie superiori. Stesso discorso per quest’anno, almeno per il momento, con il Cosenza che in questa prima fase del campionato di serie C girone calabro-pugliese ha terminato nettamente primo in classifica, confermandosi la formazione più forte della regione. Dal 7 gennaio però inizierà la seconda fase con altre 5 squadre pugliesi, pronte a dar battaglia ai rossoblù della palla ovale. Questo quel che riguarda il campo. Nel mese di settembre di quest’anno invece, il massimo esponente della società cosentina, Enzo Paolini viene eletto nel consiglio federale della Federazione Italiana Rugby. Un riconoscimento a lui ed a tutto il rugby calabrese per quanto prodotto in questi anni. Un ruolo “pesante” che permette di far entrare il movimento cosentino e calabrese nel rugby che conta. Uno sport in continua crescita su tutto il territorio nazionale. Non ce la sentiamo di stilare una classifica, di bravi e meno bravi, perché il voto, un bel 9, lo meritano davvero tutti, giocatori e dirigenti, prima squadra e giovanili con gli allenatori tutti. Tutto questo ovviamente con l’augurio di potere ripetere nel 2009 e perché no anche di migliorarli, i tanti risultati positivi dello scorso anno.

Related posts