Tutte 728×90
Tutte 728×90

Moschella: “Le rimonte? Speriamo non diventino un vizio”

Moschella: “Le rimonte? Speriamo non diventino un vizio”

Il difensore, da ex, analizza il momento della Vibonese: “Fuori casa esprimono un buon calcio”. E sulle partenze ad handicap: “Non sempre si riesce a capovolgere il risultato”.

ivan_moschella.jpgUn suo gol ha regalato tre punti insperati nella gara di andata. Con il Cosenza sotto di una rete ci ha pensato Galantucci a riportare il discorso in parità. E’ toccato a “dinamite” Ivan Moschella, però, pescare il jolly da tre punti. Una rasoiata da mille e una notte con un urlo nel vuoto (si giocava a porte chiuse). Della sua esperienza a Vibo, Moschella porta con se un buon ricordo come sottolineato sulle colonne di Gazzetta del Sud. “Certo. E’ stata un’esperienza molto positiva. Ricordo che arrivai a Vibo quando la squadra era stata appena promossa. Partimmo bene per poi complicarci la vita”. Sull’andamento stagionale del prossimo avversario il difensore non ha dubbi. “Sono una squadra difficile da battere. Fuori casa esprimono un buon calcio. Toccherà al Cosenza mostrare i muscoli e cercare di portare a casa i tre punti”. Del resto Barletta dimostra, semmai ce ne fosse stato bisogno, che questo Cosenza non molla mai ed è pronto a combattere contro tutto e tutti. “Questa squadra ha un grande carattere. L’abitudine sulle rimonte? Non credo che siano programmate. E poi credetemi se vi dico che non fa bene partire sempre ad handicap. A volte è dura recuperare lo svantaggio”. (c.c.)

Related posts