Tutte 728×90
Tutte 728×90

Serie C maschile. Tra sabato e domenica, molte le partite da non perdere.

Rieccoci con la consueta panoramica sul massimo campionato di volley calabrese: la serie C è arrivata oggi alla sua decima giornata. Le partite di oggi (sabato 17) iniziano alle 18 a Paola, Donnici e Lamezia. La partita più interessante, almeno sulla carta, del sabato è il derby lametino tra la Volo Virtus e la Raffaele. Entrambe le squadre, infatti, hanno dimostrato un buon carattere e, specie la Volo (che oggi fa gli onori di casa) hanno saputo farsi valere sul campo. La Raffaele Lamezia è quella che ha maggiori necessità di prendere punti, vista la situazione in classifica, mentre alla Volo (al quarto posto e a tre punti dal Cosenza, che è terzo) potrebbe bastare un punto al tie break.
Altra partita ricca d’interesse è quella di Donnici, tra la squadra di casa e la Follis. I reggini tornano nello stesso palazzetto dopo sei giorni: proprio su questo parquet di contrada Sant’Elia, domenica scorsa, avevano avuto la meglio sulla Milani. Visti i valori in campo, sarà una partita dai ritmi serrati, certamente da seguire.
Proprio la Milani, in trasferta contro la Scuola Volley Paola, ha la possibilità di rimettersi in marcia, visto che nelle ultime due gare è rimasta al palo: i ragazzi guidati da mister Perrotta rappresentano un ostacolo meno difficile rispetto al Donnici e alla Follis, per i rendesi, per cui sembra facile prevedere uno “3-0” a loro favore.
Domenica l’ideale “occhio di bue” rimane puntato su Paola: la capolista GeKi affronta Cinquefrondi alle 18. Sulla carta, visti i risultati di entrambe le squadre, sarà più difficile per i tirrenici imporsi per tre set a zero: hanno di fronte una squadra compatta e ben strutturata. Se la partita di Paola risulta essere il match più tirato di domani, bisogna però menzionare la partita di domenica mattina a Pellaro: i biancoblù montaltesi partono nel pomeriggio e pernotteranno a Reggio Calabria, in modo tale da ridurre lo stress e dare battaglia alla Victorya con più lucidità.
Altro match ostico è quello tra Belvedere e Cosenza. I tirrenici, sia pur privi della punta di diamante, Aita, stanno facendo bene e venderanno cara la pelle contro gli uomini di “Gianco” D’Amico.
L’ultima partita in programma prevede uno scontro diretto per la retrocessione: il Bovalino ospita il Crotone: se i pitagorici dovessero fallire questa “break ball”, l’obiettivo salvezza diventerà ancora più lontano. D’altro canto, se gli ionici vincessero, si porterebbero a quota undici punti, a ridosso dell’Asv Montalto. (Lorenzo Bianco)

Related posts