Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Vibonese: tutto quello che c’è da sapere sui nostri prossimi avversari

Cosenza-Vibonese: tutto quello che c’è da sapere sui nostri prossimi avversari

Ottimo ruolino di marcia per i ragazzi di Galfano lontani dal “Luigi Razza”. Si sono dovuti arrendere solo una volta in casa del Monopoli.

ruscio_in_azione.jpgIl Cosenza, oggi pomeriggio, farà ritorno al San Vito dopo quasi un mese dall’ultimo incontro e di fronte si troverà la Vibonese allenata da mister Galfano. I vibonesi navigano a metà classifica e finora hanno conquistato 24 punti (frutto di 5 vittorie 9 pareggi e 4 sconfitte) realizzando 14 reti e subendone ben 14. In trasferta gli uomini di Galfano sono molto temibili, infatti, hanno collezionato 2 vittorie, 5 pareggi ed una sola sconfitta (subita alla dodicesima giornata in casa del Monopoli per 2-0) mettendo la palla nel sacco 6 volte e dovendola raccogliere in altrettante circostanze. I calciatori che sono stati impiegati di più dal tecnico vibonese   sono: il portiere Amabile, i difensori Bianciardi e Ranellucci, i centrocampisti Ruscio, Polito e Pirrone e gli attaccanti Melis e Kulenthiran. Il bomber della squadra è Melis che ha realizzato 4 reti, mentre il resto degli attaccanti finora è rimasto a secco. Gli uomini di Toscano, però,  dovranno stare attenti oltre che agli attaccanti anche ai centrocampisti che sono molto bravi a scegliere i tempi giusti di inserimento in area di rigore avversaria riuscendo in molte circostanze a battere a rete. L’uomo più “cattivo” della Vibonese risulta essere Ruscio che in una circostanza si è visto sventolare il cartellino rosso sotto gli occhi, ma che oggi non giocherà perché in rotta con la società. Galfano ama schierare la sua squadra con il 4-3-1-2 con Polito dietro ai due attaccanti Taua e Melis, ma per necessità oggi sarà 4-4-2. Insomma per il Cosenza non sarà una gara facile, ma i silani dovranno assolutamente conquistare i tre punti per cancellare i tre ultimi pareggi casalinghi consecutivi e mantenere così la testa della classifica. (Antonello Greco)

Related posts