Cosenza Berretti

Berretti: le pagelle di Cosenza-Catanzaro

Doninelli è il migliore in campo. La difesa regge bene l’urto dei possenti avanti giallorossi.
il_centrocampista_della_berretti_andrea_doninelliDi Iuri 6: Il pallone viscido e il vento lo tengono in apprensione per tutto il match. Il numero uno dei rossoblù fa bene il suo dovere e nel finale del primo tempo mette i guantoni su un pallone che ballava pericolosamente dalle sue parti. Da rivedere sui calci piazzati.
Carlucci 6: Soffre la prestanza fisica del diretto avversario ma con la corsa e un pò di mestiere ne limita le incursioni.
De Simone 6,5: Uno dei migliori in campo. Lotta nel pantano di Montalto non perdendo mai la posizione e riuscendo anche a spingere sulla fascia di competenza. Dalle sue parti il Catanzaro ha fatto poco.
Aquino 6: Lotta come al solito coprendo le spalle alle incursioni di Doninelli. Recupera un buon numero di palloni ma si vede poco in fase di appoggio alla manovra.
Viola 6,5: Ancora un’ottima prestazione per il centralone di Petrucci. Acquista autorità partita dopo partita e anche contro i rapidi e possenti avanti giallorossi non sfigura, giocando con attenzione senza buttare via un pallone. Decisivo nel finale quando spazza via un pallone respinto da Di Iuri sui piedi di Iacullo.
Marchio 6,5: Solido e possente, mai fuori posizione e sempre ordinato e attento contro un avversario, Iacullo, che è davvero uno degli attaccanti più forti del campionato. Con lui e Viola in queste condizioni, la difesa rossoblù è in ottime mani.
Mancuso 6: Può e deve fare di più. Il ragazzo ha buoni numeri ma il terreno, davvero in cattive condizioni, lo limita oltremodo. Avrà tempo per rifarsi
Doninelli 7: Classe ed eleganza per il faro del centrocampo del Cosenza. E’ l’unico ad alzare la testa e a mettere ordine nella manovra rossoblù. Conclude tre volte in porta e in una occasione sfiora una gran rete. Dai suoi piedi passano tutte le manovre dei lupacchiotti, che hanno bisogno di un talento così limpido.
Viscardi 6: Combatte per tutto l’arco del match ma non riesce a trovare la rete. Nel primo tempo si trova da solo davanti al portiere ma spreca uan buona occasione. Nella ripresa fa a sportellate con gli avversari e per poco manca l’impatto di testa su un cross di Martino. Ha voglia di far bene e si vede ma deve trovare più tranquillità in zona gol.
Martino 6: Non era sicuramente la sua partita. Il terreno ha condizionato la sua prestazione e “il pocho” rossoblù ha sofferto sulla sua fascia di competenza. In alcune occasioni si è proposto bene cercando il fondo ma non si può chiedere di più a Martino nelle condizioni in cui è stata giocata la partita oggi.
Salandria 6: Crea spazi interessanti per i compagni e si propone spesso per la conclusione. Gioca però pochi palloni e preferisce combattere e mettersi a servizio della squadra. Prova generosa.
Subentrati:
Longobucco 6,5: Entra al primo minuto del secondo tempo e limita con forza e carattere le incursioni di Iacullo. Fa a botte con gli attaccanti avversari e non molla un centimetro dominando su tutti palloni alti. Petrucci su lui può sempre contare.
Vasso 6: Sgomita nel tridente proposto da Petrucci nel secondo tempo. Si fa trovare sempre pronto sugli assist dei compagni ma a volte spreca delle occasioni che avrebbero meritato miglior esito.
Zanfini 6: Entra per mettere ordine in campo in un momento in cui le due formazioni badano più a difendere che ad attaccare. Gioca pochi palloni ma allarga sempre e bene il gioco per dare respiro alla squadra.
Petrucci 6,5: Mette in campo la squadra migliore e indovina sia la mossa Longobucco che il 4-3-3 proposto nel finale. La squadra ne trae giovamento e sfiroa anche la rete nel finale.   (Francesco Palermo)

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina