Tutte 728×90
Tutte 728×90

Berretti: Petrucci schifato dalla decisione delle porte chiuse

Berretti: Petrucci schifato dalla decisione delle porte chiuse

Dopo novanta minuti giocati sotto la pioggia e senza pubblico c’è poca voglia di commenti. 

riccardo_petrucciA fine gara poca la voglia di commentare un risultato che non premia nessuna delle due squadre in campo. Un campo quello di Montalto al limite della praticabilità, così come conferma mister Petrucci. “Già giocare una gara giovanile a porte chiuse mi sembra una grandissima assurdità, farlo su un campo del genere è francamente avvilente”. Non usa mezze misure il tecnico silano. “Della gara non mi va di parlarne perché c’era poco da poter giocare su questo terreno. Per me andava rinviata e basta, anche se devo fare i complimenti al direttore di gara e ai suoi collaboratori per come hanno condotto la partita. Poi permettetemi di dire che giocare a porte chiuse è una sconfitta per tutti. Giocare senza i genitori dei ragazzi sugli spalti, perché questi sono i nostri tifosi, e con 10/15 poliziotti e carabinieri a bordo campo in tutta sincerità  mi sembra un’esagerazione”. Il tecnico su questo punto è un fiume in piena. “Si poteva dare un segnale importante – continua – facendo giocare questa gara a porte aperte. In fin dei conti sia all’andata che oggi c’è stato tanto rispetto tra le due squadre che alla fine si sono strette la mano e fatte i complimenti. Ma evidentemente non ce la voglia da parte di nessuno di cercare di andare avanti e di ritornare ad una sana e vera cultura sportiva”. E alla fine quando chiediamo al tecnico un giudizio tecnico sulla gara la battuta che sdrammatizza tutto: “Penso che il migliore in campo sia stato Giove Pluvio, per me è da 8 in pagella”. (Da.Ma.)

Related posts