Tutte 728×90
Tutte 728×90

Numeri: undicesimo risultato utile per il Cosenza. Mortelliti come Galantucci e Culot

Numeri: undicesimo risultato utile per il Cosenza. Mortelliti come Galantucci e Culot

L’attaccante eguaglia il compagno e l’ex giocatore degli anni ‘50. La squadra di Toscano imbattuta da tre mesi.

mortelliti_foto_pescatoreEra il 26 ottobre del 2008. Da quel giorno, ossia dalla sconfitta di Gela, il Cosenza di Toscano non è mai più capitolato. Tre mesi tondi tondi. Undici risultati utili consecutivi (7 vittorie, 4 pareggi, 16 gol fatti, 6 subiti) sono la dimostrazione di come quella sconfitta sia servita al gruppo per ricominciare ad inanellare vittorie per legittimare un primato che, ad oggi, è più che meritato. Con la vittoria odierna il Cosenza ha sfatato l’ennesimo tabù. Mai i rossoblù erano riusciti a vincere a Lamezia. Mortelliti e Catania hanno interrotto l’incantesimo. A proposito di Mortelliti. L’attaccante ex Portogruaro ha eguagliato il record di Galantucci e Culot. Quest’ultimo nel 1955 in IV serie riuscì a segnare tre gol in tre gare, così come Galantucci ad inizio stagione;. Mortelliti con la rete odierna li ha agganciati e, se domenica dovesse nuovamente andare in rete, entrerebbe di diritto nella storia del club silano. A proposito di numeri: Errico Braca continua ad inanellare presenze su prenze. Su venti gare giocate il difensore è stato sempre presente. Inoltre risulta essere l’unico giocatore mai sostituito. Infine da segnalare che il Cosenza la vittoria di Lamezia ha centrato la sua settima vittoria in trasferta. La squadra di Toscano ha vinto quanto al San Vito. A testimonianza di come non conti il fattore campo per una squadra che pensa solo a vincere per arrivare il prima possibile a festeggiare la promozione. (Ernesto Pescatore)

Related posts