Tutte 728×90
Tutte 728×90

Vigor Lamezia-Cosenza: i precedenti

I silani non hanno mai vinto e non hanno mai segnato a Lamezia. L’ultima sfida si giocò in campo neutro per la squalifica del D’Ippolito.   

formazione_2004-05Due sconfitte ed un pareggio per il Cosenza a Lamezia Terme in gare di campionato. La squadra silana non è mai riuscita a realizzare una rete. La prima partita in serie D nel campionato 1977-78: il 27 novembre, 2-0 il risultato finale con reti di Spelta su rigore al 18’ e di Pulice al 77’. Con pieno merito la Vigor si aggiudica il derby contro un Cosenza spento ed arruffone, incapace di pungere in zona offensiva. La riforma dei campionati di serie C, con l’istituzione delle categorie di C1 e C2, prevede l’accesso in C2 alle prime quattro classificate: Vittoria, Nuova Igea, Vigor Lamezia e Alcamo. Il Cosenza ed il Messina, classificatesi rispettivamente al quinto e sesto posto, vengono ripescate per meriti sportivi. Nel campionato successivo di serie C2 1978-79, il 29 ottobre, alla quinta giornata, il Cosenza subisce ancora una sconfitta con lo stesso risultato dell’anno precedente: segnano Greco al 10’ e Mauro all’85’. Sconfitta netta. Commozione e lacrime di Canetti all’incontro con lo sfortunato centrocampista lametino Giovanni Di Cello drammaticamente infortunatosi   nel derby disputato nel campionato precedente. Errori ed infortuni caratterizzano la sconfitta dei silani. Dopo cinque giornate, la Vigor Lamezia balza in testa alla graduatoria in condominio con Alcamo e Rende; resta anonima la classifica del Cosenza. Con soli quattro punti, i silani occupano le posizioni di coda e precedono solo Savoia e Cassino che ne contano tre. Al termine della stagione, Rende e Siracusa sono promosse in serie C1; la Vigor è terza, ad un solo punto dagli aretusei, mentre la squadra silana evita la retrocessione in serie D per soli due punti. L’ultimo incontro nel campionato 1979-80; il 20 aprile, alla ventottesima giornata, 0-0 il risultato finale. La diversa caratura tra le due contendenti non genera un derby particolarmente scintillante. Nel finale le migliori occasioni dei “lupi”; clamorosa all’84′ quella fallita da Tucci che, presentatosi solo davanti a Rulli, si smarrisce in una pozzanghera calciando a lato. Al termine del campionato, il Cosenza è promosso in serie C1 mentre la Vigor Lamezia retrocede nel campionato di serie D. Un precedente anche in Coppa Italia edizione 1979-80, nel girone 33 della fase eliminatoria. Alla terza giornata, sul campo neutro di Sambiase, il Cosenza è battuto 2-1; segnano Bilotta al 32’, Sernagiotto al 36’ e accorcia le distanze Labellarte al 73’. Un precedente anche con il Cosenza FC. Nel campionato di serie D 2003-04, l’8 febbraio alla ventiduesima giornata, sul campo neutro di Crotone per la squalifica del “Guido D’Ippolito” di Lamezia, l’Effecì subisce un netto 3-1. Segna Vantaggiato su calcio di rigore al 35’. Dopo dieci minuti il Sig. Gallione di Alessandria concede un penalty al Lamezia: dal dischetto non sbaglia Alessandrì. Nella ripresa, prima Vanzetto al 70’ e poi ancora Alessandrì al 78’ bissano il risultato dell’andata. Al termine del campionato, la Vigor Lamezia è ripescata in serie C2, dopo la disputa della fase dei play-off. Per l’Effecì solo un settimo posto con 49 punti. (Ernesto Pescatore) 

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it