Tutte 728×90
Tutte 728×90

Vigor Lamezia-Cosenza (0-2): decidono Mortelliti e Catania

Vigor Lamezia-Cosenza (0-2): decidono Mortelliti e Catania

Su un campo difficilissimo i silani vincono 2-0. Decidono Mortelliti e Catania. Un gol per tempo e la pratica Vigor Lamezia viene archiviata.

mortelliti_golGiù il cappello dinanzi a questo Cosenza. Su un campo reso un pantano dall’abbondante pioggia caduta nelle ultime ore sull’impianto lametino la squadra di Toscano ha mostrato i muscoli. Altro che fioretto, i rossoblù hanno lottato su ogni pallone dimostrando una grande voglia di vincere. Un gol di Mortelliti al 13′ e Catania al 39’st liquidano la pratica Vigor. Un colpo da golfista per l’attaccante ex Portogruaro che eguaglia il record di Culot che con la maglia del Cosenza segnò 3 reti nelle prime tre gare. Poi nella ripresa il raddoppio di Catania su assist di un sontuoso Mortelliti.
CRONACA. Inizia bene la Vigor con Ciminari che, al 1′, da lontano prova a sorprendere Ambrosi senza successo. Su un terreno reso un pantano dalle abbondante pioggia caduta su Lamezia è la squadra di casa a trovarsi meglio. Al 4′ minuto però il Cosenza si fa pericoloso con un angolo di Ramora, Moschella sfiora il gol di testa mandando la palla a sbattere sull’esterno della rete. Grandi fischi per Battisti che qualche settimana fa aveva rifiutato la destinazione Vigor per accasarsi a Cosenza. Al 13′ Cosenza in vantaggio. Lungo rilancio dell’ex Battisti con la difesa biancoverde che si fa trovare impreprata. Mortelliti sguscia via e beffa Panico in uscita per il vantaggio de rossoblù. Terzo gol in tre gare per l’attaccante silano (eguagliato il record di Culot). Al 23′ Polani prova una conclusione da lontano. Il suo pallonetto termina di qualche metro a lato. I silani mostrano una grande grinta con pressing altissimo in particolare dei due attaccanti Polani e Mortelliti che stanno dimostrando di intendersi alla grande. A centrocampo Battisti e De Rose sono i padroni. Giallo per Pascuccio reo di un brutto fallo su un super De Rose. Cosenza in priezione offensiva. Su punizione di Ramora al 32′ i silani sono ancora pericolosi con Braca che non riesce però a trovare la porta. Al 43′ viene ammonito Lopetrone. Qualche secondo più tardi annullato gol a Mortelliti per posizione di fuorigioco. In merito il Cosenza ha protestao invano. Il primo tempo finisce dopo un solo minuto di recupero.
RIPRESA. Nessun cambio ad inizio del secondo tempo. La Vigor è a favore di vento così come lo era stato nel primo il Cosenza. Succede ben poco nei primi dieci minuti. Da segnalare solo l’ammonizione per Ramora al 7′ per fallo su Falco. Al 12′ primo cambio per i padroni di casa: dentro Di Donato per Ciminari. Al 17 ammonito Carraro per un fallo da tergo a metà campo. Molti i contatti fisici a causa delle condizioni precarie del terreno di gioco. Valzer di cambi intorno al 20′. Ammirata le prova tutte inserendo una punta per un mediano. Il Cosenza controlla a dovere. Al 29′ Ambrosi compie un miracolo smanacciando in angolo un colpo di testa di Pascuccio che si era presenta a pochi metri dalla porta. Al 38′ espulso Clasadonte per brutto fallo su De Rose. Al 39’st raddoppio del Cosenza con catania. Punizione di Moschella, Panico respinge. Mortelliti tiene il apllone in campo e crossa per Catania che da due passi di sinistro beffa l’estremo difensore avversario. Dopo 3′ di recupero finisce la gara. Grande abbraccio della squadra al termine dell’incontro. Il Cosenza allunga in classifica sulle inseguitrici.

Il tabellino della gara:
VIGOR LAMEZIA (4-4-2): Panico; Ciminari (12’st Di Donato), Marinelli, Pascuccio, Lopetrone (30’st Clasadonte), Filippi, Ciotti, Cacciaglia (20’st Rondinelli),Sergi, Carraro, Falco. A disp: Forte, Sanso, Amita, Gianni. All. Ammirata
COSENZA (4-2-3-1): Ambrosi, Bernardi, Chianello, Moschella, De Rose, Braca, Ramora (21’st Profeta), Battisti, Polani (36’st Musacco), Mortelliti, Catania. A disp: Guizzetti, Parisi, Fabio, Danti, Galantucci. All. Toscano
ARBITRO: Ruini di Reggio Emilia
MARCATORI: 13′ Mortelliti (C); 39’st Catania (C)
NOTE: Terreno in pessime condizioni e ai limiti della praticabilità. Settore ospiti chiuso ai tifosi del Cosenza, presenti circa duemila spettatori. Espulsi: 38’st Clasadonte. Ammoniti: Pascuccio, Lopetrone, Carraro, Filippi (V), Ramora, Profeta (C). Corner: 6-3. Recupero: 1’pt-3’st

Related posts