Tutte 728×90
Tutte 728×90

Vigor Lamezia-Cosenza: le pagelle

Vigor Lamezia-Cosenza: le pagelle

Ambrosi super su Pascuccio. Mortelliti ancora una volta determinante. Per catania un gol liberatorio.

ambrosi_parataUn’altra vittoria dei silani, un altro allungo. A Lamezia il Cosenza gioca una gara gagliarda su un campo reso un pantano dall’abbondante pioggia caduta tra ieri e oggi su Lamezia. Con un gol per tempo di Mortelliti (13′) e Catania (39’st) il Cosenza allunga sulle inseguitrici che frenano a Barletta e Cassino. Ottima la prestazione del reparto difensivo con Braca e Moschella bravi a disinnescare Sergi. In avanti Polani si danna l’anima. A centrocampo, invece, De Rose e Battisti sono superlativi.
Ambrosi: voto 7. Un solo intervento di rilievo ma decisivo quanto un gol. Se il Cosenza vince lo deve anche all’estremo difensore che, nella ripresa, smanaccia in angolo un colpo di testa di Pascuccio a pochi passi dalla porta (il risultato era di 0-1).
Bernardi: voto 6,5. Gioca in maniera egregia su un campo difficile. Nella ripresa la Vigor prova invano a sfondare dalle sue parti. Lui è diligente oltre che bravo.
Chianello: voto 6. Fa il suo compitino e dimostra di essere utile alla causa. A differenza di Bernardi dalle sue parti la Vigor si vede poco.
Moschella: voto 6,5. Pericolosissimo sui calci piazzati. Mette lo zampino nel secondo gol di Catania. Dimostra di essere anche difensore granitico ingaggiando bei duelli aerei con Sergi.
De Rose: voto 7. Immenso. Gioca per due. Ha un futuro roseo davanti a se. A centrocampo la maggior parte dei palloni sono i suoi. Non troviamo più gli aggettivi per definirlo.
Braca: voto 6,5. Ennesima presenza (unico giocatore sempre presente). Una partita gagliarda su un campo che lui predilige. Una vera roccia per mantenere inviolata la propria porta.
Ramora: voto 6,5. Gioca un buon primo tempo. Poi nella ripresa cala. C’è da dire che le condizioni del terreno di gioco non lo aiutano. Si becca un giallo e Toscano giustamente lo sostituisce con Profeta.
Battisti: voto 7. Non sente il peso di essere un ex e lo dimostra giocando una grande partita. Insieme a De Rose forma una coppia strepitosa in mezzo al campo.
Polani: voto 6,5. Lotta su tutti i palloni. Gioca di sponda e va sempre in pressing. La sua è una gara straordinaria e di grande intensità. Sfortunato quando prova il pallonetto che termina di poco fuori a Panico battuto.
Mortelliti: voto 8. Terzo gol in tre gare. Eguagliato Culot. Domenica prossima, segnando ancora, potrebbe entrare nella storia del Cosenza calcio. Il gol di oggi mostra tutte le doti di un attaccante che mancava ai silani. Con un colpo da golfista apre le danze chiuse poi da Catania.  
Catania: voto 7. Gioca una discreta gara arricchita dal gol che chiude definitivamente i giochi. Meglio nella ripresa che nel primo tempo. Quando accelera diventa devastante. Il gol lo gratifica delle critiche piovutegli nelle scorse settimane.
All. Toscano: voto 7. Studia bene la partita e dimostra ancora una volta di essere tecnico vincente. Il Cosenza di oggi è squadra cinica e combattiva. Il girone di ritorno inizia come quello di andata. Ed ora ci sono due gare consecutive al San Vito. L’occasione è quella giusta per tentare un nuovo allungo.

Subentrati:
Profeta: voto 6. Entra subito in gara e rimedia un giallo a dimostrazione della gran voglia di un giocatore che chiede maggiore spazio. Non butta mai un pallone e cerca sempre la profondità.  
Musacco: voto 6. Pensava di giocare dall’inizio ma alla fine Chianello vince il ballottaggio. Gioca poco ma sfiora il gol. Si vede che sta bene e ha voglia di spaccare il mondo.

ARBITRO:
Ruini di Reggio Emilia: voto 5,5. Quasi sufficiente anche se annulla un gol al Cosenza parso ai più regolare. Inoltre inverte un fallo da rigore che avrebbe permesso ai silani di chiudere l’incontro a metà ripresa. Per il resto tiene in mano la gara sventolando qualche cartellino. Giusta l’espulsione di Clasadonte per fallo da tergo su De Rose.

VIGOR LAMEZIA (4-4-2):
Panico 6; Ciminari 5,5 (12’st Di Donato 5,5), Marinelli 5,5, Pascuccio 6, Lopetrone 6 (30′ Clasadonte 4), Filippi 5,5, Ciotti 6, Cacciaglia 5, Sergi 5, Falco 5,5, Carraro 5. A disp: Forte, Sanso, Amita, Gianni , Rondinelli. All. Ammirata 5,5

Related posts