Tutte 728×90
Tutte 728×90

De Rose ha un “polpaccio” di ferro e avverte: “Abbiamo ancora tanta fame”

De Rose ha un “polpaccio” di ferro e avverte: “Abbiamo ancora tanta fame”

Il centrocampista dopo una brutta botta subita a Lamezia è sempre al suo posto. “Non ci siamo stancati di vincere. Il campionato è lungo”. Sul Manfredonia: “Guai a sottovalutarli”.

ciccio_de_rose_indica_la_stradaE’ decisamente colui che potrebbe diventare la vera bandiera di questo Cosenza. Ciccio De Rose è sempre più il simbolo di questa squadra che soffre, lotta, vince e comanda sempre.
Anche a Lamezia ne abbiamo avuto la riprova, in un campo che molto si addiceva alle sue caraterisatiche di gladiatore. “E’ stata una gara dura, dove ci sono scappate molte botte. Ad esempio sul fallo d’espulsione che ho subito, ho preso una brutta botta proprio al polpaccio. Ma adesso è passata”.  Dopo Spinelli, come compagno di reparto è arrivato Battisti, uno al quale ogni giornata cerca di “rubare” qualche segreto. “Con Spinelli mi trovavo bene, ma con Raffaele è diverso. Lui ha tantissima esperienza, dispensa consigli e io cerco di apprendere tutte le cose che mi dice. Spero così di migliorarmi e di essere ancor più di aiuto alla squadra”. Squadra che improvvisamente deve fare i conti con l’assenza di Polani. Ma per De Rose non è un problema. “Dispiace per Polani, ma si riprenderà prestissimo. Intanto abbiamo un Galantucci che scalpita. L’ho visto benissimo in questi giorni. Dopo l’infortunio ha avuto tempo per recuperare e adesso è pronto di nuovo a colpire. Penso che domenica abbia una grandissima opportunità e non se la lascerà sfuggire “. Per quanto riguarda il Manfredonia, il “polpaccio” rossoblù avverte: “Dovremmo stare attenti. Sono una buona squadra che corre molto. Gli mancava qualcosa in avanti ed hanno preso Marchano. Non sarà facile, ma noi abbiamo ancora tanta fame di vittorie. Il campionato non è finito ancora, anzi tutte le gare le dovremmo giocare come una finale.” (Da.Ma.)

Related posts