Tutte 728×90
Tutte 728×90

D’Arrigo: “Nessuno come il Cosenza”

D’Arrigo: “Nessuno come il Cosenza”

L’allenatore del Manfredonia prepara la sfida del San Vito dovendo fare i conti con l’assenza di Bortel, “ma faremo la nostra partita sperando in un pizzico di fortuna”.

mister_darrigoA Francesco D’Arrigo la società del Manfredonia ha consiegnato a luglio una squadra estremamente giovane, tanto che fino alla sosta natalizia il trainer sipontino ha dovuto schierare due ragazzi classe ’88 in avanti. “I risultati purtoppo sono sotto gli occhi di tutti – confessa ai microfoni di cosenzachannel.it -. Abbiamo l’attacco peggiore del campionato con appena otto gol fatti. Speriamo di invertire la tendenza perché così non va bene. L’arrivo di Marchano, che deve trovare ancora il ritmo giusto, va in questa direzione”. Di contro i biancazzurri hanno subito quindici reti, soprattutto grazie al talento Milan Bortel, seguito già da numerosi club di serie A. “Milan è cresciuto tantissimo ed ha acquisito una sicurezza che non è naturale a ventidue anni. Domenica sarà squalificato, ma un tecnico deve mettere in conto delle assenze”. Il Manfredonia prosegue nel periodo di buona forma che va avanti dal mese di dicembre e anche nel match di Catanzaro, ha dimostrato che è un osso duro. “Al Ceravolo siamo stati sfortunato, abbiamo avuto più occasioni per sbloccare il match, ma è mancata la lucidità giusta. Questo è il mio vero cruccio: costruiamo molto e finalizziamo pochissimo”. Nella gara d’andata imbrigliò il Cosenza, che comunque portò a casa i tre punti grazie ad una prodezza di Cantoro. “Era appena la quarta giornata e i rossoblù non fecero molto per vincere, anzi praticamente nulla. Ci fu un nostro errore sulla trequarti e da squadra cinica quale sono, ne approfittarono subito. Oggi però le cose sono cambiate e Toscano ha modellato una squadra fortissima, anzi la più forte del campionato. Per noi sarà dura, ma giocheremo la nostra gara, anche perchè non siamo in grado di attendere l’avversario”. (lui. bra.) 

Related posts