Tutte 728×90
Tutte 728×90

A Gela contestati Esposito e Fernandez

A Gela contestati Esposito e Fernandez

I tifosi siciliani non hanno gradito affatto la sconfitta interna con l’Igea Virtus e non hanno esitato a manifestare il loro malumore. Società in silenzio stampa.

cosco_gelaLa contestazione dei tifosi gelesi monta a dismisura. I sostenitori del vessillo biancazzurro ne hanno per tutti. Cominciano a prendersela con la terna arbitrale. Poi passano agli improperi per la squadra ospite. Ma la vera bagarre è centrata su alcuni giocatori di casa. Su un paio in particolare. Ce l’hanno, i tifosi gelesi, con i difensori Pasquale Esposito e, in particolare, con il capitano Fernandez. Il primo è additato per la evitabilissima espulsione che ha anche causato il rigore che ha tagliato le gambe alla squadra di Cosco. Il secondo perchè avrebbe  risposto in maniera scomposta ad un tifoso che chiedeva conto e ragione della pesante sconfitta. Nervi a fior di pelle, in casa gelese, che vengono confermati anche dal presidente Angelo Tuccio. Il patron biancazzurro ha detto: “La nostra società è, da questo momento e fino a tempo indeterminato, in silenzio-stampa. Abbiamo bisogno di ricaricare le batterie dopo questo colpo tremendo che non è stato normale. Noi siamo abituati a parlare delle partite, delle sconfitte anche. Ma non degli agguati che ci vengono preparati. E quello di oggi ha tutte le sembianze di un agguato preparato e teso alla perfezione”. “Scusateci per la nostra decisione di non parlare – conclude il presidente Tuccio – ma vi prego di rispettarla e, se possibile, di aiutarci a venire fuori da questa situazione non facile. Mi rivolgo, in particolare, ai tifosi ed alla stampa”. (gelacalcio.it)

Related posts