Tutte 728×90
Tutte 728×90

Galantucci: “La pausa mi servirà per ritornare a volare”

Galantucci: “La pausa mi servirà per ritornare a volare”

Il bomber tascabile, a secco di gol da quattro mesi, non ha dubbi: “Sono partito alla grande, poi gli infortuni mi hanno perseguitato”. E sul crollo del Gela commenta: “Che delusione”.

galantucciAspettando il gol, che manca da troppo tempo, ci si accontenta della prestazione. Quella contro il Manfredonia, ad esempio, ha messo in evidenza un Alessio Galantucci molto pimpante e voglioso. L’attaccante, a secco da quattro mesi (doppietta contro il Val di Sangro il 5 ottobre scorso), ripercorre il campionato fin qui svolto. “Ho iniziato benissimo la mia stagione. Credevo di poter superare il record di reti in campionato che è di sedici. Invece gli infortuni hanno rovinato i miei piani. Spero almeno di arrivare in doppia cifra”. Poi l’attaccante salernitano sulle colonne di Gazzetta del Sud precisa. “Quello che mi premeva di più era rientrare nel gruppo e riprendere il ritmo-partita. La pausa servirà per portare la condizione fisica ai livelli dei miei compagni”. Intanto la concorrenza aumenta con Mortelliti che è diventato protagonista dal suo arrivo. Per Galantucci, però, si tratta di sana competizione. “Questa decisione dà ancora più carica e fiducia. Non solo a me, ma a tutto il reparto offensivo. Come mi trovo con Mortelliti? C’è già un buon affiatamento. Siamo due attaccanti mobili che non lasciano agli avversari molti punti di riferimento. Ma posso dire la stessa cosa per Polani, Danti e Cantoro, anche se ora l’argentino gioca col Potenza. Chiunque scende in campo deve sacrificarsi per la squadra”. Domenica si riposa. Tutti tranne Catanzaro e Vibonese. Un passo falso dei giallorossi permetterebbe al Cosenza di restare a nove punti di distacco dalla seconda. Eppure Galagol sembra non pensarci minimamente. “Personalmente sono abituato a non fare caso ai risultati delle altre squadre. Non mi interessa più di tanto il derby in calendario al Ceravolo. È anche vero che un risultato negativo dei giallorossi non mi dispiacerebbe affatto. Però pensiamo a noi e andiamo avanti per la nostra strada”. Finale dedicato alle pretendenti alla promozione. Galantucci dice la sua sulla lotta promozione. “Sono rimasto deluso dalle ultime prestazioni del Gela. Pensavo fosse la squadra più accreditata per contenderci il primato. Invece sta rallentando. Al contrario, mi sta sorprendendo il Monopoli”. (c.c.)

Related posts