Tutte 728×90
Tutte 728×90

Rugby: il Trepuzzi viola il Macrì. Cosenza battuto 10-5

Rugby: il Trepuzzi viola il Macrì. Cosenza battuto 10-5

Ospiti bene organizzati in campo e lo zampino dell’arbitro hanno contribuito alla sconfitta della squadra cosentinacrisci_trepuzzi                       
Prima sconfitta stagionale per 10 a 5 del Rugby Cosenza e per di più in casa ad opera di un Trepuzzi che fra una settimana quando recupererà il match con il Lamezia, si ritroverà solo al comando della classifica di questo campionato di serie C girone calabro pugliese. Una partita, anche oggi condizionata dal brutto tempo che ha reso il campo pesante e da un arbitraggio a dir poco scandaloso, come riconosciuto da entrambe le squadre. I primi 20 minuti del primo tempo sono trascorsi con le due squadre che si sono affrontate  a centrocampo, con gli ospiti che spesso e volentieri sono andati ad esplorare il campo dei cosentini, grazie ai calci dell’aperture pugliese, il sud africano De Mayer che poi risulterà essere la chiave di volta del Trepuzzi. Infatti, proprio con i suoi calci è riuscito a tenere a bada nella propria metà campo il XV bruzio per buona parte del match. Apreda e compagni dal canto loro non sono riusciti ad approfittarne ogni qualvolta si ritrovavano l’ovale in mano. in modo particolare con i trequarti nonostante la superiorità della mischia. L’arbitro poi ci ha anche messo del suo, non riconoscendo ai rossoblu della palla ovale almeno due mete e convalidandogliene una che invece non c’era. Le due mete della squadra ospite sono state realizzate tutte e due  dal trequarti ala Doria che approfittando della superiorità numerica in attacco dinnanzi a lui si creava ogni volta una vera e propria autostrada . Parziale del primo tempo 10 a 0 per il Trepuzzi. Nel secondo tempo stessa musica, cosentini che avanzano con la propria mischia ma appena l’ovale arrivava nella zona dei trequarti non riescono a sfondare. Da qui in avanti l’arbitro, il signor Betto di Bari e sarebbe ora che la federazione la finisse di mandare arbitri pugliesi considerato che il Cosenza è nel girone calabro pugliese, riesce a farsi sfuggire definitivamente la partita dalle mani, innervosendo i giocatori delle due squadre. Infatti solo e soltanto lui riesce a vedere falli di gioco una volta a favore di una squadra, una volta a favore dell’altra, riesce ad annullare due mete valide ai cosentini, mentre ne assegna loro una inesistente. Ammonisce giocatori al posto di altri, insomma un vero e proprio protagonista ma in negativo. Il risultato finale è di 10 a 5 per gli ospiti che tutto sommato hanno meritato la vittoria, dimostrando di essere una squadra bene organizzata sul campo, leggendo meglio dei cosentini la partita.  Per il Cosenza, prima sconfitta interna ed il rammarico di avere perso una partita per errori che si porta dietro da tempo, mischia forte e bene organizzata che svolge un buon lavoro conquistando e pulendo una mole di palloni, tre quarti disorganizzati che partono da fermi, corrono laterali e sono apparsi svogliati in difesa.
Formazione Rugby Cosenza
Crisci, Sindona, Foco, Davoli, Barile (Arcuri) (Valente), Veltri (Canturi), Fantozzi L., Ardito, Fantozzi G.  Fantozzi F., Apreda  Gentile D., Cozza, Formisani  Falbo ( Ferraro).
Allenatore : Mariano Preti
Formazione Trepuzzi
Gravina, Foti, Nestola, Signore, Tardio, Occhineve, Luperto, Marciano, De Meyer, Nestola A.,Francioso, Bonaparte, De Blasi, Doria.
A disp.: Impelea, Turrisi, Castelluzzo, De Matteis, Giovane, Scarciglia, Perrone,
Allenatore: Scippa
Arbitro: Betto di Bari

 

Related posts