Tutte 728×90
Tutte 728×90

Rugby: Cosenza-Trepuzzi, arbitraggio sotto accusa

C’è bisogno di un cambiamento nel sistema di assegnazione degli arbitri da parte della federazione. Questo criterio penalizza il rugby. 

arbitro_bettoE’ stato senza dubbio il protagonista, in negativo della giornata, il signor Betto di Bari (nella foto)che ha  arbitrato l’incontro tra il Rugby Cosenza ed il Trepuzzi Lecce. Una conduzione pessima la sua riconosciuta da tutti, persino i giocatori pugliesi se ne sono lamentati. Un arbitraggio al limite dello scandalo a partire dai falli inesistenti che ha visto solo lui, a partire dai passaggi in avanti alle palle storte in touche, a volte a sfavore del Cosenza ed altre contro il Treppuzzi. C’è da dire che nel primo tempo però spesso e volentieri ha fischiato punizioni a favore del Trepuzzi viste sempre e solo da lui, sarà stato un caso? Noi vogliamo pensare di si e non ad un atto di malafede, anche se ci sarebbero tutti i presupposti, considerato che l’arbitro veniva da Bari e il Cosenza giocava contro una squadra pugliese e visto pure che una volta  nel primo  e una nel secondo tempo ha annullato sempre ai cosentini due mete validissime mentre ne ha ritenuto valevole una, quella segnata da Fantozzi Luigi, che non c’era. Bontà sua! Riteniamo di asserire tutto ciò con cognizione di causa e senza nulla togliere alla vittoria degli ospiti che hanno dimostrato una migliore organizzazione di gioco senza dubbio ma la federazione dovrebbe iniziare a pensare diversamente in merito al metodo attraverso cui vengono designati gli arbitri. Innanzitutto, sempre per non alimentare polemiche che potrebbero sembrare strumentali, bisognerebbe indicare arbitri provenienti da altre regioni rispetto alle squadre che si affrontano e poi per partite del genere dove la posta in palio è quella che  è, sempre la federazione dovrebbe inviare arbitri più preparati. Non ce ne voglia il signor Betto.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it