Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Isola Liri: la moviola

Cosenza-Isola Liri: la moviola

Direzione pessima da parte di Ferraioli che ha minacciato, a più riprese, i giocatori del Cosenza. Il gol di Galantucci era regolare.

gol_annullato_a_galagolA fine gara, in molti, hanno sostenuto che l’arbitro di oggi, Ferraioli di Nocera Inferiore, andasse immediatamente radiato. Non tanto per la conduzione arbitrale, peraltro inficiata da diversi errori, ma soprattutto per il comportamento tenuto sul terreno di gioco nei confronti dei giocatori delle due squadre. Un comportamento ostile, infarcito di tentativi di intimorire i giocatori, culminato con una minaccia diretta rivolta ad un giocatore del Cosenza che ha avuto soltanto “l’ardire” di chiedere una ripresa sollecita del gioco da parte del portiere avversario. Purtroppo per Ferraioli, da bordo campo si sente benissimo e le sue invettive sono state raccolte abbastanza chiaramente. Per ritornare agli aspetti tecnici ha spezzettato di continuo il gioco facendo il fiscale sui centimetri ogni qualvolta era il Cosenza a gestire la ripresa del gioco mentre era estremamente permissivo nei confronti degli avversari. Impreziosendo la sua prestazione con il fischio della fine del primo tempo nel momento in cui Galantucci si era liberato e stava puntando l’area avversaria. Oppure quando, al secondo minuto di recupero ha segnalato un “contro fallo” su una rimessa in gioco del Cosenza proiettato in attacco. Per non parlare degli assistenti. Il fuorigioco segnalato a Galantucci ed il conseguente annullamento del gol è da museo degli orrori, visto e rivisto al rallenty si vede chiaramente che: 1) l’assistente non è in linea, bensì almeno tre metri indietro rispetto a Galantucci; 2) L’attaccante è tenuto in gioco dal capitano dell’Isola Liri Matrisciano che si trova nettamente davanti a Galantucci. L’assistente numero 2, Masuccio non vede un fallo di mano su una punizione di Moschella nel primo tempo, ma complessivamente se la cava meglio del suo collega Valletta di Caserta. (Riccardo Tucci)

Questi i voti della terza arbitrale:
FERRAIOLI – N.G.
VALLETTA – voto 3
MASUCCIO – voto 6

Related posts