Tutte 728×90
Tutte 728×90

Al San Vito le casacche riciclate

Al San Vito le casacche riciclate

La Onze commette un errore grave dando ai fotografi del Cosenza le pettorine della Reggina calcio. E a bordo campo c’è anche chi si è rifiutato di indossarla.

casacche_della_reggina_al_san_vitoQuando si dice un “errore grossolano”. E’ quello commesso ieri dalla Onze, sponsor tecnico del Cosenza calcio 1914. La gara è quella tra Cosenza e Isola Liri valida per la 22esima giornata di campionato. L’azienda cosentina, dimenticando forse il luogo d’appartenenza, ha pensato bene di “donare” ai fotografi, appostati a bordo campo, delle casacche con il marchio della Reggina calcio. Ricordiamo che, per regolamento, le società devono dotare, fotografi e addetti, di casacche di riconoscimento per evitare che, gente non autorizzata, sosti a bordo campo. Ebbene, ieri la Onze l’ha fatta davvero grossa. Un oltraggio che a qualcuno non è andato proprio giù tanto da rifiutarsi categoricamente di indossarla. In molti si sono chiesti: possibile che la Onze abbia commesso un simile errore senza accorgersene? Altri invece hanno urlato: “Vergogna, un’azienda cosentina che commette una cosa simile”. Certo è che, proprio al San Vito, una gaffe del genere si poteva evitare. A questo punto bisogna augurarsi che, in futuro, la Onze non faccia l’errore di cambiare i colori rossoblù con quelli amaranto o, ancor peggio, di apporre qualche fregio sulla maglia dei Lupi. Visto quanto accaduto ieri c’è da aspettarsi di tutto. Insomma, quanto ad affidabilità la Onze è venuta un pò meno. E poi ci si chiede come mai il Cosenza, qualche mese fa, ha provato a cambiare sponsor tecnico (ricordate la Umbro?). Adesso è tutto più chiaro. (c.c.)  

Related posts