Tutte 728×90
Tutte 728×90

Morelli, dopo due mesi ora può sorridere: “E’ stato un calvario”

Morelli, dopo due mesi ora può sorridere: “E’ stato un calvario”

Il terzino è tornato da Cesenatico per conquistare la promzione: “Il campionato è ancora aperto. Ad Atessa per vincere, consapevoli della nostra forza”.

morelliMimmo Toscano sta pian piano recuperando tutti gli infortunati e dopo Polani, finalmente pronto per ritornare in gruppo, anche Massimo Morelli sembra in via di guarigione. Il terzino destro, fermo da quasi due mesi a causa di problemi muscolari, è quasi pronto per rientrare in gruppo dopo lo stop subito nella partita contro il Melfi, ultima sua presenza stagionale. “E’ stato un calvario. Stare fermi a guardare non è stato semplice, ma ora penso solo ad allenarmi per trovare il ritmo partita e mettermi a disposizione del mister. Ci sarà bisogno di tutti, perché il campionato è insidioso e ancora aperto. Noi non possiamo permetterci passi falsi, perché le altre pur perdendo colpi  non molleranno”. In sua assenza, il pendolino Bernardi ha ricoperto il ruolo di terzino destro con efficacia e concretezza, risultando spesso fra i migliori in campo. Purtroppo però, contro il Val di Sangro, la freccia rossoblù sarà assente e Morelli avrebbe assolutamente fatto al caso di Toscano per dare alla difesa solidità e forza. “Non ci sarò, ma la forza di questa squadra sta anche nel sapersi trasformare e nel cambiar pelle anche nei momenti di difficoltà. E poi c’è capitan Parisi. Un professionista serio e un giocatore che in difesa copre con ottimi risultati tutti i ruoli. Con lui siamo in ottime mani”. L’ultimo pensiero va al match di domenica ad Atessa. “Sarà dura perchè loro sono una buona squadra e in casa esprimono al meglio le loro qualità. Noi però siamo la capolista e affronteremo l’incontro con la consapevolezza della nostra forza”.  (Francesco Palermo)

Related posts