Tutte 728×90
Tutte 728×90

Berretti: le pagelle di Cosenza-Benevento

Berretti: le pagelle di Cosenza-Benevento

Vasso entra e da alla squadra la spinta giusta per trovare il pareggio. Mancuso è uno dei migliori.

fase_di_gioco_cs-benevDi Iuri 6,5: Nella prima frazione tiene a galla il Cosenza facendosi trovare pronto sulle conclusioni degli avversari. Nell’occasione del gol si fa trovare impreparato sulla conclusione di Pellicoro ma la colpa non è tutta sua.
Carlucci 6,5: Tanta corsa e un pizzico di furbizia. Dalle sue zone il Benevento non passa mai.
De Simone 6: I campani sull’out destro fanno paura ma lui non perde mai la posizione tamponando bene le incursioni avversarie.
Aquino 6,5: Spezza con grinta e senza mai rendersi falloso le manovre degli avversari. Recupera tanti palloni e gioca per la squadra.
Viola 6: Solido e attento come al solito. Nel primo tempo soffre la fisicità degli avanti avversari. Nella ripresa fa buona guardia e costringe Pellicoro e Valente a prender palla lontano dall’area. Peccato per il gol fallito.
Marchio 6,5: Non indietreggia mai nonostante si trova a fronteggiare due attaccanti temibilissimi. Buona la sua prova.
Martino 6,5: Gli mancano gli spazi e soffre, ma non si estranea mai dal gioco accentrandosi spesso per cercare palloni giocabili. Ha il merito di trasformare con freddezza il rigore del pareggio.
Doninelli 6,5: Nel primo tempo  mostra lucidità trovando spesso diversi assist per i compagni e andando vicino al gol. Nella ripresa cala un po’ ma fronteggia con intelligenza i mediani avversari.
Viscardi 5,5: Fa tanto lavoro sporco e riceve in cambio pochi palloni giocabili. Non si rende mai pericoloso e lascia il campo a vasso, sicuramente più propositivo.
Salandria 6: Fa a botte con i difensori avversari e trova poco spazio davanti. Si fa vedere in fase d’appoggio ma non riesce a vedere quasi mai la porta. Finisce senza più fiato
Mancuso 7: Nel primo tempo è devastante. Sull’out sinistro trova spazi e mette in mezzo diversi palloni invitanti. Anche quando Petrucci lo sposta a destra si rende pericoloso. Cala nella ripresa ma offre una gran prestazione.
Zanfini e Chiappetta: S.V.
Vasso 7: E’ l’uomo degli ultimi minuti. Per l’ennesima volta entra e cambia il volto alla partita. In poco più di dieci minuti si procura il rigore del pareggio e nel finale trova una grande azione sfiorando il gol vittoria. Forse meriterebbe più spazio.
Petrucci 7: Manda in campo l’undici migliore e la squadra gioca in maniera accorta senza subire gli avversari. Inserisce Vasso che si procura il rigore e da spinta alla manovra indovinando per l’ennesima volta il cambio.

Related posts