Tutte 728×90
Tutte 728×90

Chianello: “Siamo arrabbiati e determinati”

Il terzino sinistro: “L’importante col Noicattaro sarà non farsi prendere dall’ansia o dalla frenesia. Siamo pronti a dare battaglia fino all’ultima giornata”

dscf4199Col passare delle giornate sembra diventato un titolare inamovibile di questa squadra. Luca Chianello però sembra non pensarci nonostante la sua giovanissima età. Eppure ad inizio del mercato invernale sembrava che a Cosenza dovesse arrivare un terzino sinistro più esperto, poi invece la decisionedi puntare tutto sul giocatore di Paola. “Ringrazio molto il tecnico e la dirigenza per aver dato fiducia a me e anche ad Andrea (Musacco, ndr). Ogni settimana ci giochiamo una maglia e questo fa si che cerchiamo sempre di rendere al meglio”.  Dopo le ultime due gare non andate benissimo, la squadra soprattutto nei suoi giocatori più giovani poteva subire contraccolpi importanti. “in questo sono bravissimi i più grandi del gruppo. Il capitano (Parisi), Moschella, Braca a noi più giovani o magari anche a chi è arrivato da poco sono sempre pronti a dare tranquillità a tutto il gruppo. Adesso l’importante è ritrovare la determinazione giusta per ritornare in campo a lottare e vincere”. Toscano in settimana è apparso abbastanza “incavolato”, ma questo per Chianello non sembra essere un problema “tanto siamo arrabbiati pure noi. Anzi il mister anche in questi momenti cerca sempre di darti il consiglio giusto e le giuste direttive”. Andando già con lo sguardo verso la gara col Noicattaro Chianello e sicuro: “L’unica cosa che non dobbiamo sbagliare è quella che non dobiamo avere frenesia e ansia di sbloccare subito il risultato. Dobbiamo fare noi la partita e imporre il nostro gioco poi il gol viene da solo”. L’ultima battuta è dedicata allo sfogo del direttore MIrabelli nel dopo gara di Atessa. “Era lecito che il direttore reagisse in qualche modo. Se pensava ciò che ha detto era giusto che lo esternasse. Ora spetta a noi dimostrare il nostro vero valore. Dobbiamo rimanere concentrati fino all’ultima giornata di campionato perchè adesso vengono le gare difficili dove nessuno, specie le squadre di bassa classifica, ti regala niente”.  (Da. Ma.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it