Tutte 728×90
Tutte 728×90

Presi in ostaggio

Increscioso episodio nel dopopartita di Cosenza-Noicattaro.

preCome tutti sanno da prima di Natale è stato chiuso lo spazio abitualmente adibito a parcheggio dei giornalisti e dei fotografi prospiciente la biglietteria dal lato della porta carraia per effettuare i lavori di prefiltraggio, trasferendolo nel recinto dell’adiacente Campo Scuola del CONI. Fino a domenica scorsa non si sono registrati problemi di alcun tipo, anzi la soluzione è stata gradita ed apprezzata da tutti gli addetti ai lavori. I problemi sono sorti quando, ultimamente, sono iniziati i lavori della costruzione della rotatoria su Viale Magna Grecia. Questi lavori hanno comportato la chiusura del tratto della strada che va dal Bocciodromo fino all’altezza dello Stadio San Vito in direzione di Cosenza, veicolando tutto il traffico su Via degli Stadi. Domenica si è poi registrata la solita commedia dell’assurdo. Decine e decine di fotografi, giornalisti ed addetti ai lavori bloccati all’interno del Campo Scuola nell’impossibilità di uscire e recarsi (peraltro i tempi di lavoro nel dopopartita sono già stretti) nei propri posti di lavoro. Andare verso Castrolibero era inutile perché poi non si poteva tornare su Cosenza pre la chiusura della strada, via degli Stadi era completamente intasata e, alla naturale e logica richiesta di potersi indirizzare lungo la tribuna A fino a raggiungere Viale Magna Grecia è stato opposto un fermo quanto incomprensibile diniego da parte delle forze di polizia comunale giustificato da un “generico” ed immotivato ordine delle forze di polizia, neanche si trattasse di tifosi avversari o chissà quali teppisti. Con queste premesse tutti quanti sono rimasti bloccati all’interno del Campo Scuola fino alle 17,10 (quasi un’ora dopo la fine della gara) fino a quando, finalmente, qualcuno ha è deciso che si poteva utilizzare quella strada per andare via. La beffa ulteriore è stata quella di constatare come su Viale Magna Grecia regnasse ormai il deserto, tutta la strada era già ormai completamente sgombra, il traffico era defluito già da tempo. Domanda: quale “genio della lampada” ha partorito questa idea di “sequestrare” tutti quanti nel Campo Scuola ???? E se qualcuno avesse avuto un problema più serio di dover correre al lavoro ???? Per la prossima partita in casa, quando l’avversario sarà il Gela e si prevede un afflusso di pubblico ben più consistente di quello di ieri, dovremo attrezzarci con tende e sacchi a pelo ???? Che tristezza !!!!!!!!

 

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it