Tutte 728×90
Tutte 728×90

Braca: “Contro l’Aversa per i tre punti”

Braca: “Contro l’Aversa per i tre punti”

“Non dobbiamo ripetere gli errori commessi ad Atessa. Ora bisogna fare tesoro di quel passo falso e bissare il successo casalingo di domenica”.

braca_primo_pianoMimmo Toscano gli ha affidato le chiavi della difesa, ed Enrico Braca, domenica dopo domenica, è diventato uno dei cardini del reparto arretrato e della squadra rossoblù. Il gigante centrale del Cosenza si è soffermato sul prossimo incontro che vedrà i lupi impegnati in quel di Aversa: “Non sarà una trasferta facile. Loro sono una compagine piena di talento e la loro rosa era stata costruita per tentare il salto di categoria. In questa fase della stagione il loro obiettivo è far punti per cercare di raggiungere la salvezza in anticipo e sono convinto che contro di noi daranno il massimo per ottenere un risultato di prestigio. Inoltre dobbiamo stare concentrati perché in campi così difficili e caldi c’è sempre il rischio di incappare in qualche passo falso come è successo ad Atessa. Non dobbiamo sottovalutare nessuna di queste ultime partite. Sarebbe un suicidio affrontare trasferte come queste senza lo spirito di una squadra vincente”.  Nelle ultime giornate ed anche contro il Noicattaro, il Cosenza è andato in rete anche con i difensori e con i centrocampisti. Braca con i tre gol messi a segno finora potrebbe, con un’altra realizzazione, eguagliare il suo primato, ottenuto nella stagione 2000-2001 a Pagani. Chissà che questa rete  non possa arrivare già domenica. “Io sono un difensore e il mio compito è far bene nel pacchetto arretrato. Se poi dovesse arrivare la rete sarei felicissimo e non nascondo che la volontà è di battere il mio precedente record e firmare 5 gol.  Ho anche una scommessa in corso con alcuni amici e sarei davvero contento se riuscissi a vincerla e dare il mio contributo anche in fare realizzativa”. Braca scherza ma ritorna serio quando si parla dei fischi che qualche “tifoso” ha rivolto a Roberto Occhiuzzi durante la partita di domenica scorsa contro il Noicattaro. “Non voglio commentare queste cose perché i ragazzi in curva non hanno mai fischiato nessuno e sono loro che ci seguono sempre. Se qualcuno ha inteso tributare questo brutto gesto al mio amico prima che compagno, lo invito a riflettere su quanto ha fatto e farà per questa squadra Occhiuzzi. E’ un professionista che ha rifiutato diverse proposte per sposare la causa di una squadra e di una maglia che è la sua seconda pelle”.   (Francesco Palermo)

Related posts