Tutte 728×90
Tutte 728×90

Ambrosi: “Col Gela partita delicata”

Ambrosi: “Col Gela partita delicata”

L’estremo difensore non ha dubbi: “I tre punti vorrebbero dire un bel passo avanti”. Poi precisa: “Ogni partita è importante e da ora in poi saranno tutte finali.”

ambrosi_al_rinvio

Ambrosi è fiducioso per domenica

E’ l’ultimo baluardo della difesa meno battuta del torneo Stefano Ambrosi (34). Anche contro il Gela, il numero uno rossoblù, avrà il compito di dare sicurezza ad una difesa imperforabile contro un attacco, quello siciliano, capace di far male a chiunque. Contro il team di Cosco la pressione sarà alta. Ma Ambrosi ostenta tranquillità. “E’ una partita importante. Una di quelle che può cambiare una stagione. Noi dovremo affrontarla con la giusta concentrazione e con la consapevolezza di poter far bene. Perché, a parer mio, o si vince o si perde, il campionato è ancora lungo e fino a quando i numeri non ci daranno ragione noi non potremo festeggiare niente. Tre punti sarebbero importantissimi e sono il nostro obiettivo ma al momento vorrebbero dire solo un bel passo in avanti verso il traguardo”. Il portierone rossoblù, dopo un noioso infortunio, ha accorciato i tempi di recupero risultando decisivo sia contro il Noicattaro che nella trasferta di Aversa. Sintomo di un’ottima forma fisica. “L’infortunio patito a febbraio era abbastanza delicato. Eppure, grazie allo staff medico, sono riuscito ad abbreviare i tempi di recupero. Quando sono stato chiamato in causa ho fatto bene e credo di essere in un buon momento. Per questo non posso che ringraziare chi mi ha seguito e mi ha dato la possibilità di tornare al mio posto il prima possibile”. Domenica anche il Gela dovrà fare i conti con la granitica difesa rossoblù ed Ambrosi ci spiega i segreti di questo record. “Chi gioca per questa maglia deve dare tutto. Quando un progetto è così ambizioso sai già che il gruppo è formato da professionisti seri e da giocatori che possono fare la differenza. Io fra i pali ho fatto la mia parte, ma giocare alle spalle di Parisi e Braca, di Moschella e anche dei più giovani che crescono insieme a noi, infonde tranquillità e sicurezza. Loro mi permettono di fare il mio dovere con estrema tranquillità ed io faccio lo stesso con loro. Questo è il mix vincente di una squadra, non solo di un pacchetto arretrato, che finora ha fatto benissimo ed anche domenica col Gela vuole ottenere un gran risultato”. (Francesco Palermo)  

Related posts