Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosco: “La promozione? Dipende tutto dalla gara di domenica”

Cosco: “La promozione? Dipende tutto dalla gara di domenica”

Il tecnico gelese afferma senza mezzi termini: “Contro il Cosenza gara decisiva. Se vincono ci sarà poco da lottare per noi”. E sul giocatore che ruberebbe a Toscano: “Braca. Lo stimo anche come uomo”.

cosco_gela

Cosco al San Vito nel match di Coppa Italia

“Cosenza-Gela è decisiva per la promozione in Prima Divisione”. Non che ci volesse Vincenzo Cosco (44) per dirlo. Certo è che l’allenatore gelese, nell’uscire allo scoperto, ha parlato chiaramente di match-point per i silani. “Se il Cosenza vince credo proprio che il discorso promozione sia definitivamente chiuso, almeno per il Gela”. Saranno novanta minuti di fuoco nel ricordo delle scintille della gara di andata. “Rispetto alla gara del “Presti” è tutta un’altra partita. Allora sapevamo che vincere ci avrebbe dato la possibilità di agganciare il Cosenza in vetta. Oggi, invece, dobbiamo vincere per restare ancora in vita e giocarci le nostre chance fino all’ultimo minuto dell’ultima giornata”. Tutto dipenderà, insomma, dalla gara del San Vito. Dentro o fuori per il team gelese. “Di sicuro è una gara decisiva più per noi che per loro. Del resto il Cosenza è forte dei sette punti di vantaggio. Però, vincere cambierebbe un po’ le carte in tavola almeno a livello psicologico. Al momento posso dire di ritenermi soddisfatto della reazione che ha avuto la squadra dopo la doppia battuta d’arresto contro Barletta e Igea Virtus”. Poi, alla domanda su quale pedina, del mosaico di Toscano, teme maggiormente l’allenatore non si sbilancia. “Non saprei da dove iniziare. Il Cosenza ha una rosa completa. Ma anche la mia squadra non è da meno”. E’ sul giocatore che ruberebbe al collega reggino, non esita a rispondere. “Braca. Lo stimo tantissimo sia come giocatore che come uomo”. Questo è Cosco. Schiettezza fatta persona. Un allenatore giovane e voglioso di vincere. Domenica al San Vito, però, troverà sicuramente qualcuno più affamato di lui. (Piero Bria)

Related posts