Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Gela: la moviola

Il direttore di gara, Giancola di Vasto, grazia Danti nel primo tempo (simulazione) poi lo espelle (da valutare) nella ripresa. Bene gli assistenti Ciampa ed Evangelista.  

07_-_danti_spinto_da_dietro

Danti cade in area del Gela

Direzione di gara molto contraddittoria per il signor Giancola. In particolare per quanto riguarda la gestione dei cartellini. Già nel primo tempo grazia Danti per una simulazione del furetto rossoblu, poi subito dopo consente qualche entrata di troppo ai giocatori gelesi. Nel primo tempo ammonisce a caso nel parapiglia susseguente alla decisione di assegnare giustamente una punizione a due in area in favore del Gela. Battisti appoggia indietro toccando la palla fra le gambe di un difensore standogli alle spalle e questo, forse, trae in inganno Ambrosi, ma è sicuramente un retropassaggio. L’espulsione di Danti sembra affrettata soprattutto perché il fallo di mano che determina l’allontanamento del giocatore non sembra volontario. Le espulsioni di Toscano e Polani, per proteste, non si possono giudicare in quanto non si è capito cosa abbiano detto i due. Andava senz’altro espulso per un fallo da tergo D’Aiello su Catania, ma l’arbitro ha invertito la punizione. Giusta l’espulsione di Esposito per una protesta eccessiva ed assolutamente immotivata per il terzo gol del Cosenza. Complessivamente tiene la gara. I due assistenti non sbagliano nulla. (Riccardo Tucci)

VOTO ALLA TERNA
:
Arbitro: GIANCOLA – Voto 6
Guardalinee: CIAMPA – Voto 6,5
Guardalinee: EVANGELISTA – Voto 6,5

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it