Tutte 728×90
Tutte 728×90

Rugby: Il XV bruzio stende il Brindisi e ritorna anche il bel gioco

Rugby: Il XV bruzio stende il Brindisi e  ritorna anche il bel gioco

Contro i pugliesi si rivede finalmente anche se a sprazzi un Cosenza capace di effettuare della apprezzabili giocate con un buon movimento dell’ovale.cs_brindisi 
Nell’ultima partita disputata tra le mura amiche, almeno in questa seconda fase, il Rugby Cosenza ne esce vittorioso infliggendo al Nafta Brindisi un netto 41 a 3. Un risultato dal significato importante non tanto per il punteggio ma per com’è maturato. Infatti Apreda e compagni sono riusciti  a far vedere finalmente sprazzi di bel gioco, con una buona circolazione dell’ovale, peculiarità che sembrava avessero smarrito. Certo di strada ancora ne devono fare per ritrovare la giusta quadratura del gioco ma la strada imboccata è quella giusta. La mischia è ritornata ad essere il reparto più dinamico sia nelle mischie chiuse che in quelle spontanee creando numerosi break, mentre i trequarti hanno incominciato a fare vedere i risultati del lavoro svolto in queste ultime settimane durante degli allenamenti specifici. Certo se l’apertura Fantozzi F. giocasse di più l’ovale il tutto girerebbe a menadito, ma il tempo c’è e bisogna avere solo pazienza. Il primo tempo si è chiuso con il parziale di 15 a 3. Nella seconda frazione di gioco dopo la solita girandola delle sostituzioni la musica non cambia. Anzi è proprio nei secondi 40 minuti che si vede una migliore circolazione della palla, permettendo di effettuare delle valide giocate che alla fine manderanno in meta il Cosenza per altre 4 volte. Risultato finale come scritto all’inizio 41 a 3. Da segnalare su tutti la prestazione dell’estremo Francesco Aceto che ha dato sicurezza, specie in difesa a tutto il reparto dei trequarti.

Aceto, Valente, Formisani, Fantozzi G., Apreda, Fantozzi F., Cozza C., Ardito, Gentile D., Veltri, Canturi, Barile, Crisci, Rovense, Foco.
A disposizione : Lato, Caruso, Gentile F., Lo Polito, Davoli, Falvo, Cozza
Allenatore: Mariano Preti
Arbitro: Nicola Lombardi di Bari

 

 

Related posts