Tutte 728×90
Tutte 728×90

Toscano: “Cosco? Troppe chiacchiere. La sconfitta non ammette repliche”

Toscano: “Cosco? Troppe chiacchiere. La sconfitta non ammette repliche”

Un elogio particolare a Danti: “Prova impeccabile”. E un augurio a Parisi e Occhiuzzi usciti anzitempo dal campo: “Spero tornino presto. C’è bisogno di loro”.

toscano_dopo_cosenza-catanzaro

Il tecnico Mimmo Toscano (37)

Il Cosenza è con un piede e mezzo in Lega Pro1. Quest’oggi, un San Vito vestito a festa, ha fatto da cornice alla festa dei rossoblù, che contro il Gela di Cosco, hanno legittimato la loro leadership, sfoderando una prestazione stratosferica. L’artefice di questa vera e propria “lezione” impartita a Cosco, è Mimmo Toscano (37). “Una squadra determinata per una partita perfetta”. Questa le prime parole del mister che prosegue: “I ragazzi hanno giocato in maniera ineccepibile ed in settimana avevo notato la loro voglia di far bene. I tre punti e il vantaggio fra noi e le inseguitrici sono il giusto premio per i loro sacrifici”. La chiave di volta del match è stato ancora una volta Domenico Danti per il quale il mister spende parole di elogio. “Ha disputato un gran match. Sapevo che poteva far male e l’ho piazzato fra le linee avversarie. La sua prova è stata impeccabile perché per tutta la gara ha inaridito le fonti di gioco avversarie a centrocampo ripartendo con folate offensive davvero devastanti”. L’unica nota dolente sono gli infortuni capitati a Parisi ed Occhiuzzi. “Dispiace tanto per il capitano e per Occhiuzzi. Stava ritornando ai suoi livelli, e negli spogliatoi lo ho visto piangere. In barba a chi nelle scorse settimane lo ha fischiato e non credeva in lui. Cercheremo di recuperarli sperando che possano ritornare disponibili al più presto”. C’è rammarico per queste due defezioni e un po’ anche per l’espulsione inflitta al trainer rossoblù dal signor Giancola di Vasto. Toscano spiega. “La tensione mi ha giocato un brutto scherzo e quando la posta in palio è alta può capitare di perdere un po’ la testa”. L’ultima stoccata va a Cosco, che durante tutto il campionato ha provato a sminuire il lavoro fatto dal mister dei silani. “Cosco ha fatto troppe chiacchiere. Io invece ho preferito ricordare ai miei uomini le loro parole e noi abbiamo risposto con i fatti, infliggendo al Gela una sconfitta che non ammette repliche”. In effetti, un po’ di tempo fa, Cosco, dichiarò che il Gela era l’unica squadra in grado di riportare sulla terra gli “alieni” rossoblù. Ora che il Cosenza è in “orbita”, non resta che dare i giusti meriti a Toscano e ai suoi. Poche parole e molti fatti. Risultato? Il Cosenza è con un piede e mezzo in Lega Pro1. (Francesco Palermo)

Related posts