Tutte 728×90
Tutte 728×90

Toscano: “Il mio Cosenza perfetto”

Oggi il Corriere dello Sport dedica un’apertura al tecnico silano che confida: “Le inseguitrici stanno disputando un campionato di livello assoluto. In altri gironi sarebbero primi. Purtroppo per loro devono fare i conti con noi”.

toscano_sul_corrieredellosport

La pagina dedicata a Toscano dal CdS

Ieri uno spazio ridotto, oggi un’apertura che non poteva passare inosservata. E’ il suo momento. Mimmo Toscano (37) se lo gode tutto e posa, insieme alla sua famiglia, per il Corriere dello Sport. Il quotidiano sportivo ha intervistato in esclusiva il tecnico silano che ha parlato di Cosenza e non solo. Sulle inseguitrici, ad esempio, Toscano la pensa così. “Stanno disputando un campionato di livello assoluto. In altri gironi sarebbero primi. Purtroppo per loro devono fare i conti con noi”. E sul Gela, battuto domenica scorsa, il tecnico precisa. “Mi ha sorpreso il loro atteggiamento. Se vuoi spaventare la capolista, che ha sette punti di vantaggio, non puoi presentarti con un’unica punta”. Una frecciatina al collega Cosco. “Noi all’andata arrivammo a Gela con il tridente. Eppure potevamo anche giocare per il pari”. Quasi a voler precisare come, a differenza di altri, il Cosenza gioca sempre per i tre punti. “Domenica scorsa è stato il Cosenza perfetto. La migliore gara della mia gestione. E poi il gol di Battisti è stata la ciliegina sulla torta”. Proprio Battisti viene definito da Toscano come “giocatore di livello assoluto”. E sempre sul centrocampista il tecnico reggino precisa. “E’ un lusso per questa categoria. Se un allenatore avesse in squadra sette Battisti conquisterebbe senza patemi quattro promozioni consecutive”. Chiusura dedicata alle polemiche dopo la sconfitta di Atessa (contro la Val di Sangro) e alla situazione societaria. “Sono stato messo sulla graticola per aver perso su un campo dove nessuno era riuscito a vincere. Nel calcio, poi, le situazioni cambiano in fretta e oggi guai a parlar male di Toscano. Per quanto riguarda la società posso solo dire che sono sempre puntuali nei pagamenti e persone serie che amano fare calcio. Forse si spende meno rispetto ad altre realtà ma poco importa. Di sicuro la serenità che si respirà permette di lavorare bene e dare il massimo ai giocatori quando scendono in campo”. Griffato Mimmo Toscano. (Carlo Bilami)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it