Tutte 728×90
Tutte 728×90

Rugby: Ciccio Aceto, l’estremo giusto per il Rugby Cosenza

Rugby: Ciccio Aceto, l’estremo giusto per il Rugby Cosenza

Il numero 15 cosentino è diventato una certezza per i compagni di reparto. Sicuro di se non perde ma la calma neanche nelle azioni più difficili in cui si trova la squadra.aceto  
Sembra stia sortendo l’effetto sperato, la cura del tecnico federale Salierno che in questo scorcio di campionato sta coadiuvando l’allenatore Preti. Infatti nell’ultima partita si è vista una squadra volta maggiormente a fare circolare l’ovale, requisito questo che fino a buona parte del campionato ha rappresentato il punto debole del Rugby Cosenza. Un lavoro che dovrà dare i suoi frutti a fine mese, quando i cosentini si giocheranno la leadership del girone con il Trepuzzi, unica squadra in questo campionato ad avere battuto il XV Bruzio. Grazie al lavoro di mister Preti poi, la formazione pare stia trovando i suoi giusti equilibri, speie per quel che riguarda la linea dei con i trequarti che con il rientro di Francesco Aceto (nella foto) nel ruolo di estremo. Un giocatore che sta dando sicurezza all’intero reparto,   Sicuro nella presa al volo e buona visione di gioco, specie nelle azioni di contrattacco, capace di saper leggere le difese avversarie, un estremo che mancava certamente a questa squadra, perché sa quando deve calciare e quando può giocare alla mano. Insomma un “acquisto” fondamentale per la squadra rossoblu. Certo è prematuro per dire se il gioco del Cosenza nel suo complesso è migliorato fino a tal punto di ritornare a  rivedere quella squadra dinamica che lo scorso aveva dominato il girone campano. I presupposti ci sono, bisogna solo aspettare qualche domenica e cioà al primo vero test contro i rivali di questo campionato ( Rugby Trepuzzi) e poi capire nei play off, dove potrà arrivare il Rugby Cosenza

Related posts