Tutte 728×90
Tutte 728×90

Scafatese-Cosenza: la moviola

Sotto la sufficienza la direzione di gara del sign. Zonno di Bari. Negati due rigori ai silani: uno ad inizio e uno a fine gara.

6_-_lagnena_in_duello_con_chianello

Duello tra Chianello e Lagnena

Una direzione sotto la sufficienza per il fischietto barese, Gaetano Zonno (32). Poco assistito dai guardalinee nega due rigori al Cosenza. Uno ad inizio gara (1′) quando Carbonaro con un braccio intercetta un cross di Galantucci. Ed uno a fine gara, quando Occhiuzzi viene atterrato in area di rigore da Marini. In entrambi i casi, Di Carlo e Grillo (a pochi passi dall’azione) non supportano il fischietto di Bari che lascia proseguire tra lo stupore generale. Ma non solo questo nell’arco dei novanta minuti. Ragion per cui andiamo con ordine. Zonno e Grillo affondano il Cosenza. Un’accoppiata devastante per la formazione silana. Iniziano subito dopo 49 secondi: su cross di Galantucci, fallo di mano clamoroso in piena area campana, impossibile non vederlo per l’assistente che si trova a non  più di un metro dal difensore ; l’arbitro si adegua e fa cenno di proseguire malgrado le braccia siano ben distanti dal corpo, il lancio è in piena area. Ammonizioni a pioggia molte delle quali evitabilissime, sia fra le fila della Scafatese che fra quelle del Cosenza. Nella ripresa sono almeno altri due interventi dubbi in area su Occhiuzzi sul primo dei quali il fallo sembra abbastanza netto essendo stato strattonato all’indietro. Altre piccole cose durante tutto l’arco della gara, quali un’entrata in due su Battisti con la punizione fischiata a favore della Scafatese. Insomma un campionario di nefandezze. Detto dell’inguardabile Grillo, anche l’assistente numero uno Di Carlo sui due falli subiti da Occhiuzzi non segnala nulla all’arbitro. Il Cosenza ha perso disputando una brutta gara, ma come sarebbe andata a finire se il pessimo Zonno avesse assegnato il giusto rigore dopo 49 secondi?(c.c.)

ARBITRO Zonno di Bari: voto 4,5.
Sorvola in tre circostanze su falli in area di rigore (di cui due a favore del Cosenza). Giuste le ammonizione per Galantucci, Moschella, De Rose (Cosenza), Corsale, Lagnena e l’espulsione per protesta di Spicuzza.
GUARDALINEE Carla Di Carlo di Foggia: voto 4,5. Non supporta l’arbitro sul fallo all’89’ ai danni di Occhiuzzi. Brava nel consigliare quando Bernardi viene atterrato prima dell’ingresso in area della Scafatese.
GUARDALINEE Giuseppe Grillo di Molfetta: voto 4,5. Parte malissimo non segnalando il fallo di mano di Carbonaro su cross di Bernardi. Per il resto dalle sue parti accade poco e nulla.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it