Tutte 728×90
Tutte 728×90

A Scafati il remake di Atessa. Izzo-gol condanna il Cosenza. Vince la Scafatese (1-0)

A Scafati il remake di Atessa. Izzo-gol condanna il Cosenza. Vince la Scafatese (1-0)

Non brilla il Cosenza e la Scafatese ne approfitta. Un gol al 20′ del centrocampista decide la sfida. A nulla vale il forcing finale dei silani.

galantucci_gol_annullato

Galantucci vuole ritornare al gol

Il Cosenza rallenta la sua corsa a Scafati. Eppure i lupi non erano partiti male, sfiorando all’inizio del match per due volte il vantaggio con Moschella e Galantucci. I campani, da parte loro, hanno saputo approfittare dell’unica occasione concessa da Braca e soci nel primo tempo per portarsi in vantaggio grazie alla rete di Izzo. Nella seconda frazione il Cosenza ha provato a pareggiare con Musacco (nel finale). Da segnalare, però, anche uno strepitoso Ambrosi che ha negato il gol del raddoppio ai padroni di casa. A conti fatti cambia poco o nulla in classifica. Il distacco sul Gela si riduce a nove punti in virtù del pareggio fra i siciliani e l’Aversa. Ora non resta che attendere l’esito del match di domani fra Andria e Catanzaro. CRONACA: Pronti via ed è subito il Cosenza a sfiorare il gol con Ivan Moschella. La dinamite rossoblù ci prova su punizione da 30 metri ma De Felice è bravo a deviare in corner. Primi dieci minuti di studio con i padroni di casa che provano a costruire qualche trama interessante a centrocampo ed il Cosenza che cerca le ripartenze degli esterni. Al 18′ il Cosenza sfiora nuovamente il vantaggio. Ramora serve in verticale Mortelliti che cede palla a Galantucci. Il bomber rossoblù conclude di prima intenzione ma colpisce la traversa. Due minuti dopo però è la Scafatese a passare. Corsale dalla fascia sinistra mette in mezzo un pallone invitante per Izzo che supera Ambrosi con un preciso tocco rasoterra sull’angolo sinistro. Al 30′ minuto, ancora Moschella ci prova su calcio piazzato ma De Felice fa buona guardia. Sull’azione seguente, De Rose conclude dalla distanza senza creare pericoli alla porta campana. Il Cosenza non riesce a costruire azioni interessanti e si affida ai calci piazzati di Moschella e alle conclusioni dalla lunga distanza, senza rendersi mai pericoloso dalle parti di De Felice. La Scafatese si difende con ordine provando a cercare la testa di De Luca con lunghi lanci dalla difesa. Dopo tre minuti di recupero, il signor Zonno manda tutti negli spogliatoi. Secondo tempo: Nessun cambio e seconda frazione iniziata con i lupi a caccia del pareggio. Al quarto minuto della ripresa, Maurizi opera la prima sostituzione. Fuori il lungagnone De Luca e dentro Marzocchi. Al 10′ grande intervento di Ambrosi che neutralizza un pericolosissimo calcio di punizione di Corsale. Cinque minuti dopo è ancora il numero uno silano ad opporsi alla conclusione di Varriale, autore di una azione personale conclusa con un bel diagonale. Al 69′ doppio cambio per il Cosenza. Fuori Ramora e Galantucci, dentro Occhiuzzi e Musacco con Catania a far coppia in attacco con Mortelliti. Ed è proprio Musacco, al 73′ a raccogliere un traversone di Bernardi e calciare a rete. Il suo diagonale termina di pochissimo al lato della porta difesa da De Felice. All’88’ ancora Musacco da posizione ravvicinata colpisce a botta sicura ma trova i guantoni di De Felice, autore di uno strepitoso intevento. Cinque i minuti di recupero  concessi dal signor Zonno. Il Cosenza si riversa in avanti. Dopo cinque minuti di recupero il signor Zonno decreta la fine delle ostilità. (Francesco Palermo)

Il tabellino della gara:
SCAFATESE (3-4-3): De Felice, Lagnena, Carbonaro, Rapino, Marini, Terracciano, Basile, Corsale, Varriale, De Luca (49′ Marzocchi) , Izzo (79′ Correale). A disposizione: Spicuzza, Bacilieri, Baylon, Correale, Marzocchi, Avallone, D’Avanzo. All: Maurizi
COSENZA (4-4-2): Ambrosi, Bernardi, Chianello, Moschella, De Rose, Braca, Ramora (69′ Musacco), Battisti, Galantucci (69’Occhiuzzi), Mortelliti, Catania. A disposizione: Guizzetti, Musacco, Morelli, Profeta, Parisi, Fabio, Occhiuzzi. All: Napoli
ARBITRO: Zonno di Bari
MARCATORI: 20′ Izzo.
NOTE: Spettarori circa 1000 di cui 300 provenienti da Cosenza. Amm: Izzo, De Rose, Moschella, Basile. Esp:– Corner: 0-2 Recupero: 3’pt, 5’st.

Related posts