Cosenza Calcio

Speciale CosenzaChannel: a Toscano la palma del migliore della LP2-C

I tecnici della LP2-C non hanno dubbi: “Tecnico vincente e di prospettiva”. Consensi anche per il giovane cosentino Danti. Corsa play-off: il Cassino riuscirà a spuntarla sul Pescina.

toscano

Il tecnico silano Mimmo Toscano (37)

E’ giunto il momento di tirare le somme al termine del lungo ed interessante viaggio fra gli allenatori del girone C di Lega Pro 2 da parte di cosenzachannel.it. Abbiamo interpellato i 18 allenatori protagonisti di questo campionato e, con loro, abbiamo analizzato l’andamento del torneo provando a decifrare anzitempo quello che sarà il responso finale. Inoltre, abbiamo chiesto loro quali sono i migliori giovani del torneo e qual è il tecnico che sta facendo meglio. Tante le indicazioni fornite ed un solo dato certo. Tutti hanno indicato il Cosenza come la formazione che a fine anno vincerà il torneo. Per Geretto e Castellucci, cosi come per Palumbo, Sergio e Perrone, i rossoblù, per avere la matematica certezza della promozione, dovranno toccare quota 70 punti. Non la pensano così, invece, Pierini e Lello Sciannimanico, che credono in un possibile successo, addirittura a 68 punti. Capitolo play-off: Tutti d’accordo nell’indicare Gela, Catanzaro e Andria come le tre formazioni che accederanno senza problemi agli spareggi per la promozione. Sul nome della quarta compagine il discorso è ancora aperto visto che i tecnici si trovano divisi nell’indicare una fra Cassino e Pescina. Per Palumbo e D’Arrigo, il team di Perrone (Pescina) riuscirà a mantenere il quinto posto in classifica fino al termine del campionato. In tanti credono, invece, che la compagine di Enzo Patania, negli incontri che restano da disputare, riuscirà a mettersi alle spalle gli abruzzessi. In particolare, Sanderra e Petrelli, indicano i laziali come una delle squadre meglio attrezzate e più in forma del torneo. Staremo a vedere. Discorso inverso per quel che riguarda gli spareggi per non retrocedere. I tecnici sono d’accordo nel reputare i giochi ancora aperti. Per quanto riguarda la formazione che ha più stupito la maggior parte degli allenatori ha citato il Cosenza per continuità di risultati e rendimento in campo. Fra questi, Palumbo, Patania e Sergio, sono rimasti colpiti dalla concretezza della squadra di Toscano, che, a parer loro, è in grado di far male a chiunque ed in qualsiasi momento del match. Maurizi e Galfano, invece, sono rimasti favorevolmente impressionati dal Cassino. Secondo loro, i laziali, hanno un organico di prim’ordine, assolutamente in grado di poter vincere anche i play off. Per Geretto e Provenza, il Pescina è la squadra che esprime il miglior calcio, mentre per Cosco una delle squadre che gioca meglio è il Manfredonia. Discorso inverso, invece, per la formazione che ha deluso le aspettative. La stragrande maggioranza degli allenatori pronosticava ambizioni e traguardi diversi per Barletta e Aversa, due compagini costruite per insidiare le prime posizioni e protagoniste attualmente di un campionato deficitario. Pino Palumbo, tecnico del Melfi, ha indicato il Gela come grossa delusione. A parer suo, la squadra di Cosco, era costruita per tentare la promozione diretta ed invece non è riuscita ad insidiare il primato del Cosenza. Miglior giovane: fra le domande poste ai tecnici durante il nostro speciale, quella sui talenti emergenti è stata indubbiamente la più interessante. Gli allenatori hanno dato il loro responso, indicando due nomi su tutti. Domenico Danti (20) del Cosenza e, Giovanni Tomi (21) del Catanzaro. Il fantasista rossoblù, ha fatto incetta di voti, raccogliendo il primato di miglior giovane del torneo. Sanderra, Chiancone e Petrelli, così come Maurizi e Sciannimanico, sono rimasti colpiti dalle doti tecniche e dalla poliedricità del trequartista di Mimmo Toscano. Un giocatore che a soli vent’anni, calca i terreni di gioco con un rendimento altissimo e grande personalità. Zecchini e Maurizi hanno dato la loro preferenza per Giovanni Tomi, un calciatore che a parer loro ha stupito per corsa grinta e voglia di emergere. Un voto anche per Ciccio De Rose (21) è arrivato da Cosco, che lo reputa l’incontrista più forte del torneo. Per quanto riguarda invece il miglior tecnico, Toscano ha raccolto le preferenze di quasi tutti i colleghi che lo indicano per voglia di emergere, età giovane e qualità, il miglior mister del girone. Provenza, invece, ha raccolto le preferenze di Patania e Sergio. Per loro, il coach del Catanzaro, ha espresso il miglior gioco del torneo. (Francesco Palermo)

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina