Tutte 728×90
Tutte 728×90

Toscano: “Se c’è da soffrire, soffriremo”

Toscano: “Se c’è da soffrire, soffriremo”

L’allenatore non ammette cali: “Dobbiamo essere concentrati finché la matematica non ci da ragione. I ragazzi devono capire che, da qui alla fine, saranno sette battaglie”.

toscano_non_crede_ai_suoi_occhi

Il tecnico del Cosenza, Toscano (37)

“Bisogna ritrovare la giusta concentrazione”. Mimmo Toscano (37) ha le idee chiare. La sconfitta di Scafati va messa alle spalle. Otto punti sulla seconda sono tanti ma non bisogna abbassare la guardia e cercare di spegnere sul nascere le velleità delle inseguitrici. “Fino a quando la matematica non ci da ragione bisogna giocare sempre con il coltello tra i denti. I ragazzi devono capirlo. In questi casi il tecnico può chiedere maggiore attenzione. Ma devono essere loro a capire che abbiamo un calendario difficile e che bisogna sudare per avere la meglio. Da qui alla fine ci saranno sette battaglie da affrontare”. Vincere facile? Macché. Toscano è uno che ama sudarsele le sue vittorie. “Se c’è da soffrire, soffriremo. Non è la prima, né l’ultima volta. Questa squadra ha carattere da vendere e sono convinto che lo dimostrerà come già fatto in passato”. Sul periodo negativo di Galantucci, il tecnico precisa. “Credo abbia influito quell’occasione sbagliata ad inizio gara. Poteva cambiare volto alla partita. Ma non serve a nulla recriminare”. Plauso, poi, a Musacco e Occhiuzzi. “Con loro in campo si è visto qualcosa di diverso. Sono riusciti a creare pericoli sventati solo dalla bravura del portiere”. Domenica prossima i silani saranno di scena a Barcellona Pozzo di Gotto (Me) contro l’Igea Virtus. Una squadra, quella siciliana, che contro le grandi si esalta. “E’ una buona squadra che in casa si esalta. Recupereremo pedine importanti. In questo momento del campionato è fondamentale avere tutti a disposizione”. Tra i rientri anche quelli di Polani e Danti che molto bene hanno fatto nell’ultimo match vinto contro il Gela. “La loro presenza ci permette di avere più soluzioni in avanti. Lavoreremo in settimana per cercare di migliorarci ed arrivare con le giuste motivazioni in Sicilia”. Chiusura dedicata al posticipo giocato ieri sera e che ha visto il Catanzaro liquidare l’Andria con il più classico dei risultati (2-0). “Sinceramente la squadra pugliese mi ha deluso. Certo, va sottolineata anche la grande gara giocata dal Catanzaro”. Le due squadre saranno le prossime avversarie del Cosenza in un rush finale che si preannuncia incandescente. (Piero Bria)

Related posts