Tutte 728×90
Tutte 728×90

Catania: “Pronti per un’altra battaglia”

Catania: “Pronti per un’altra battaglia”

Per il laterale del Cosenza la prossima sarà una sfida da vincere soprattutto mentalmente: “A Barcellona dobbiamo giocare concentrati per novanta minuti”

catania_in_azione

Il centrocampista Lele Catania (28)

Lele Catania (28) è uno degli ex di turno per la prossima gara di campionato prevista in quel di Barcellona Pozzo di Gotto (Me). Il laterale rossoblù ha giocato con l’Igea Virtus quattro anni fa, riuscendo a salvarsi senza passare per i play out. Il centrocampista conosce bene l’ambiente siciliano. “E’ abbastanza tranquillo. C’è il presidente che è una brava persona. Per quanto riguarda i tifosi ricordi che non ne venivano molti allo stadio. Con tutti quelli che giungeranno da Cosenza credo che per noi sarà come giocare al San Vito”. L’aspetto ambientale sarà importante, ma per Catania prima di tutto viene l’aspetto mentale. “Dobbiamo essere bravi ad entrare in campo concentrati al massimo per fare bene. Non dobbiamo avere frenesia nella ricerca del gol. La partita dura novanta minuti e noi dobbiamo restare concentrati e determinati fino al fischio finale”.  L’Igea Virtus in questo campionato ha castigato sia Catanzaro che Gela, segno che si fronte, domenica prossima, i silani avranno una squadra ammazzagrandi. “Sono una buona squadra che, in casa soprattutto, diventa pericolosa pur non giocando un gran calcio. Catanzaro e Gela forse non erano pronte a dare battaglia. Noi lo seremo, ne sono sicuro!. Andiamo a Barcellona per imporre il nostro gioco e confermare ancora una volta che siamo i più forti del campionato”. Per venire a capo di questa gara il Cosenza avrà due frecce in più nel proprio arco: Danti e Polani. “Rispetto a Scafati il mister almeno in avanti ha più scelta e questo è un bene per la squadra. Potremo sfruttare più armi a nostro favore”: Di contro però ci saranno due assenza importanti: De Rose e Moschella. “Tutti noi abbiamo piena fiducia in chi li sostituirà. In difesa siamo in difficoltà. Per fortuna è rientrato Morelli che anche da centrale è un calciatore molto affidabile”. (d.m.)

Related posts