Tutte 728×90
Tutte 728×90

Numeri: al Cosenza niente rigori da 1350’. Ed in trasferta manca da 1655’

Numeri: al Cosenza niente rigori da 1350’. Ed in trasferta manca da 1655’

In campionato, ai silani, non viene assegnato un rigore dalla sfida interna contro il Monopoli (lontano dal “San Vito” da 13 mesi). Ed in Sicilia non si vince dal 4 maggio 2008 contro il Campobello in serie D.

rigore_di_galantucci_con_il_barletta

Il rigore di Galantucci contro il Barletta

L’ultimo rigore assegnato al Cosenza, lontano dal San Vito, fu concesso a Tolentino (Mc) nella finale della Poule Scudetto Dilettanti. Era il 9 giugno 2008 (ossia dieci mesi fa) quando l’Aversa Normanna riuscì a battere il Cosenza 3-1 laureandosi campione d’Italia. In quella occasione fu Alex Ambrosi (37) a siglare il penalty al 47’pt. In realtà, in gare di campionato e sempre in trasferta, al Cosenza non viene concesso un calcio di rigore da 13 mesi. Era il 9 marzo 2008 quando i silani riuscirono ad imporsi in quel di Vittoria (Rg) con un bel 3-1. In quella circostanza furono assegnati ben due rigori ai silani dal direttore di gara, il sign. Cisaria di Trento. Nella prima circostanza per atterramento di Occhiuzzi, nella seconda per fallo su Bernardi. In entrambi i casi fu Vincenzo Cosa (33) a calciare. Gol sul primo penalty, errore sul secondo. Dal 20’st (ossia da 1655′) di quella partita non viene concesso un penalty ai rossoblù. In questa stagione l’ultimo rigore risale alla sfida contro il Monopoli quando Cantoro trasformò dagli undici metri. Da allora sono passati 1353′. L’ultimo, reclamato questo pomeriggio al “D’Alcontres”, dopo un evidente fallo su Occhiuzzi è stato trascurato dal direttore di gara. A proposito di trasferte. L’ultima vittoria del Cosenza in Sicilia è datata 4 maggio 2008 (11 mesi fa) contro il Campobello. A Mazara del Vallo finì con un pirotecnico 5-2 in favore della squadra di Toscano. Si trattava dell’ultima giornata di campionato tra i dilettanti. Infine, c’è da segnalare che il Cosenza non pareggiava in trasferta dalla gara di Andria (1-1) del 16 novembre scorso. E con la squadra pugliese i silani condividono il primato della squadra che ha pareggiato meno volte in questa stagione (soltanto in 5 circostanze). (Piero Bria)

Related posts