Tutte 728×90
Tutte 728×90

Ecco tutti i torti subiti dal Cosenza

Ecco tutti i torti subiti dal Cosenza

Cosenzachannel.it è andato a ricercare gli errori perpetrati dagli arbitri ai danni dei rossoblù di Mimmo Toscano. Si inizia già dalla prima giornata. 

16_-_il_rigore_su_morelli

Il fallo di Benincasa su Morelli nel derby

La stagione 2008-2009 si apre con una vittoria dei lupi sull’ostico Barletta, risultato finale 1-0 per gli uomini di Toscano. Fischietto affidato al signor Intagliata della sezione di Siracusa. Già al 5′ i padroni di casa reclamano un penalty per l’atterramento di Polani in area, ma l’arbitro fa continuare. Nella seconda frazione di gioco, al 20′ c’è fallo di mano da parte di un difensore ospite su cross di Lele Catania. Intagliata in un primo momento non vede il fallo, ma viene subito richiamato dal collaboratore Antico. Ritornando su i suoi passi accorda il tiro dagli undici metri. Dal dischetto Galantucci realizza il gol con il quale i lupi si aggiudicano i primi tre punti della stagione. Sette giorni dopo la truppa di Mimmo Toscano va a fare  visita alla Vibonese. Al “Luigi Razza” arbitra Citro. La giacchetta nera non vede un netto fallo su Morelli e decide per la simulazione da parte del difensore rossoblù. Dopo pochi minuti, il Cosenza chiede nuovamente un calcio di rigore per la spinta subita da Polani, ma neanche in questa circostanza l’arbitro si accorge dell’intervento irregolare del difensore vibonese. Nonostante la direzione di gara, i lupi riescono lo stesso a portare a casa l’intera posta in palio. Nel quarto turno il Cosenza affronta fuori casa il Manfredonia. A dirigere l’incontro è Di Paolo della sezione di Avezzano. Da segnalare solo al 33′ l’ammonizione di Occhiuzzi per simulazione. Il 5 ottobre arriva il Val di Sangro e l’AIA manda a dirigere l’incontro il signor Manna di Isernia. Il direttore di gara, non concede un rigore netto al Cosenza per atterramento di Occhiuzzi da parte dell’estremo difensore ospite e sempre al “Principe”, viene annullata una rete per una sospetta posizione di offside. Altro gol non accordato nel match successivo a  Noicattaro. Due azioni dubbie in area pugliese. Dopo pochi minuti dall’inizio delle ostilità fallo in area di Lollini, più tardi invece, Bernardi è steso da Mercurio. In entrambe le occasioni, Palazzino di Ciampino non assegna il penalty agli ospiti. Infine, quasi allo scadere dell’incontro, Galantucci insacca il pallone in fondo alla rete ma lo fa aiutandosi con un braccio. Giusta quindi, la segnalazione dell’assistente Falanga. Alla decima giornata, il Cosenza affronta in casa la Scafatese, compagine già incontrata e battuta nel match di Coppa Italia. La terna arbitrale è composta dal signor Di Francesco di Teramo coadiuvato da Volpe e Soragnese. E’ proprio quest’ultimo ad alzare la bandierina sul gol realizzato dall’ex beneventano Polani. Anche se di poco, il bomber rossoblù risulta essere al di là della linea dei difensori campani. Qualche dubbio invece, sulla rete invalidata a Galantucci. L’otto dicembre 2008 è la data che tutti i tifosi cosentini hanno appuntato sul calendario. E’ il giorno dell’unico vero derby calabrese, è il giorno di Cosenza-Catanzaro. Davanti alle telecamere di RaiSport Più è Doveri di Roma a dare inizio alle ostilità. La partita va via senza grandi emozioni e il risultato ad occhiali ne è la dimostrazione. Da segnalare però una spinta di Benincasa su Morelli nell’area di rigore giallorossa non vista né dal direttore di gara tanto meno dal suo assistente. Buona la prova del signor Cervellera di Taranto nella sfida del San Vito tra la capolista e il Pescina. Il direttore di gara concede un penalty ai padroni di casa per l’atterramento di Bernardi. Non è della stessa opinione, invece, su un fallo ai danni del gigante Alen Carli. Per il ventiduesimo turno è l’Isola Liri a far visita al Cosenza. Giornata da dimenticare per la terna arbitrale composta dal signor Ferraioli, primo assistente Valletta, secondo assistente Masuccio. Marcatura annullata al bomber Galantucci per un fuorigioco visto soltanto dal guardalinee. Non solo Masuccio non è in linea, ma riguardando la moviola, si vede il capitano ospite Matrisciano che tiene palesemente in gioco il centravanti silano. Dopo Rende-Cosenza del 2003-2004, torna al San Vito Lupo di Matera. Il fischietto lucano, si guadagna un 6 in pagella e non convalida la rete di Catania per gioco pericoloso. L’irregolarità sembra evidente. Una domenica di assoluta tranquillità per Nasca di Bari e i suoi assistenti Forcignanò e Minardi nel match in Campania tra Aversa Normanna e Cosenza. Gli ospiti protestano per un gol di Danti annullato nella prima frazione di gioco. Si disputa in riva al Crati il match clou della ventiseiesima giornata. Al San Vito si sfidano la battistrada Cosenza contro l’inseguitrice Gela. Nel primo tempo, Giancola di Vasto, grazia Domenico Danti per una simulazione in area ospite. Scafatese-Cosenza è affidata a Zonno di Bari. Il fischietto pugliese nega due rigori agli ospiti, uno ad inizio partita, l’altro quando il cronometro sta per raggiungere il 90′. Nella prima occasione, si tratta di un netto fallo di mano del campano Carbonaro sul cross di Galantucci. Nella seconda, invece, una plateale spinta su Occhiuzzi non viene considerata come irregolare. A Barcellona Pozzo di Gotto è Claudio Bietolini a dirigere l’incontro. Alla fine, la giacchetta nera toscana si guadagna la sufficienza, ma c’è da segnalare una svista nel secondo tempo. Occasione nella quale Bietolini non ha visto la spinta ricevuta da Roberto Occhiuzzi nell’area siciliana da parte di Russo. Paletta e il Cosenza Calcio chiedono giustizia. (Stefano Sicilia)  

GIORNATE ED INCONTRI

RIGORI NEGATI

GOL ANNULLATi

1° GIORNATA

COSENZA-BARLETTA

  • Fallo netto su Polani al 5′
  • Fallo di mano su cross di Catania. Intagliata dà il rigore solo dopo la segnalazione del guardalinee

 

2° GIORNATA

VIBONESE-COSENZA

  • Citro non concede un rigore sacrosanto a Polani dopo averne negato uno poco prima a Morelli

 

5° GIORNATA

COSENZA-VAL DI SANGRO

  • Manna nega un rigore ad Occhiuzzi atterrato da Ameltonis
  • Annullato un gol ad Occhiuzzi per un presunto fuorigioco

6° GIORNATA

NOICATTARO-COSENZA

  • Bernardi è steso da Mercurio, ma Palazzino sorvola
  • Annullato un gol a Galantucci per un presunto fallo di mano

10° GIORNATA

COSENZA-SCAFATESE

 

  • Annullata una rete a Polani che sembra essere al di là dei difensori
  • Annullata una rete a Galantucci che ai più è sembrata regolare

15° GIORNATA

COSENZA-CATANZARO

  • Negato al’90 un rigore netto a Morelli per fallo di Benincasa

 

17° GIORNATA

COSENZA-PESCINA

  • Dopo aver concesso un rigore per atterramentodi Bernardi, Cervellera non ne dà un altro per fallo su Carli

 

22° GIORNATA

COSENZA-ISOLA LIRI

 

  • Ferraioli annulla un gol regolarissimo a Galantucci

24° GIORNATA

COSENZA-NOICATTARO

 

  • Annullato un gol a Catania

25° GIORNATA

AVERSA NORMANNA-COSENZA

 

  • Annullata una rete a Danti

27° GIORNATA

SCAFATESE-COSENZA

  • Dopo il pronti-via Carbonaro intercetta con la mano un cross di Galantucci
  • Al 90′ si sorvola su una plateale spinta ai danni di Occhiuzzi

 

 

28° GIORNATA

IGEA VIRTUS-COSENZA

  • Un’altra spinta al 90′ ai danni di Occhiuzzi fa imbufalire Paletta

 

 

Related posts