Tutte 728×90
Tutte 728×90

Numeri: al Cosenza servono dieci punti per la matematica promozione

Numeri: al Cosenza servono dieci punti per la matematica promozione

A sei giornate dalla fine i silani vedono il traguardo sempre più vicino. E se Gela e Catanzaro pareggiano, nello scontro diretto, alla squadra di Toscano bastano anche otto punti per fare festa.

festa_cosenza_a_fine_gara

Il Cosenza è pronto a far festa

Quanto manca al traguardo? Poco, pochissimo. La matematica dice che, per la promozione diretta in Prima Divisione, mancano 10 punti. Con tre vittorie e un pareggio, nelle prossime sei gare, il Cosenza chiuderebbe a 70 punti. Quota inarrivabile per Gela e Catanzaro. Una delle due inseguitrici (ci sarà lo scontro diretto tra due settimane), infatti, pur vincendo tutte le gare restanti arriverebbe a quota 69 punti (in tal caso va segnalato che a pari punti siamo in vantaggio col Gela aspettando il derby contro il Catanzaro). Ma attenzione. I silani potrebbero festeggiare anche con 8 punti nelle prossime tre gare qualora Gela-Catanzaro finisse in parità. Questo significherebbe poter celebrare la seconda promozione consecutiva (un altro record per Toscano e i suoi ragazzi) in casa contro il Cassino. A proposito di numeri. C’è un dato che accomuna questa stagione a quella di un anno fa. Così come l’anno scorso, anche in questa stagione sono arrivate 4 sconfitte. E, così come dodici mesi, due sono state le sconfitte racimolate all’andata e due al ritorno. Per quanto riguarda Toscano, quella contro l’Igea Virtus, è stata la panchina numero 76 col Cosenza (la 62esima in campionato). Lo score del tecnico reggino parla di 51 vittorie (43 campionato, 5 coppa Italia, 3 poule scudetto), 12 pareggi (11 campionato, 1 poule scudetto), 13 sconfitte (8 campionato, 4 coppa Italia, 1 poule scudetto). Più vincente di così. (Piero Bria)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it