Tutte 728×90
Tutte 728×90

Acsi: Marca e Prestige a valanga, la Diamet frena

Acsi: Marca e Prestige a valanga, la Diamet frena

Brutto k.o. per gli uomini di Falbo, battuti dalla Fratelli Morrone.

terrieri1Mancano ormai poche giornate al termine della regular season del torneo Acsi, e la situazione in classifica, dopo il ventitreesimo turno, inizia finalmente a delinearsi. La capolista Marca, continua la sua corsa inarrestabile, calando il pokerissimo ai danni del fanalino di coda Class Service. Troppo evidente la differenza tecnica fra il team di Marigliano e la compagine di Tenuta, che subisce le reti di De Bonis, Canè, Catalano, Torchia e Imbrogno. Il match è terminato con un punteggio tennistico, anche a causa delle 4 espulsioni, due per parte, combinate dal signor Naccarato. Se la Marca ne fa 5, la Prestige non è da meno e, grazie alla tripletta di Pulicicchio e alle due reti di Scigliano, supera la Unieuro, in gol con Plastina e Romano per il definitivo 5 a 2. Spettacolo e reti anche nel match fra Diamet e Fratelli Morrone. Questa volta però, gli uomini di mister Falbo, escono dal campo con un pugno di mosche in mano. Pagliaro e compagni, fin delle prime battute, si portano in avanti alla ricerca della rete del provvisorio vantaggio e la trovano con Docimo, abile a svettare su un corner di Pino. Ed il raddoppio è ad opera proprio di quest’ultimo, freddo nel trasformare un calcio piazzato da 25 metri per la rete del 2 a 0. La Diamet non ci sta e accorcia le distanze con Leone, ma a ristabilire il vantaggio ci pensa Maida, con una rete su azione personale. Serve a poco il gol del 3 a 2 di Leone e non evita una sconfitta che lascia Gaudio e soci al terzo posto, ma con 5 lunghezze di distacco dalla Marca. Della sconfitta della Diamet, ne approfitta anche la Service Credit, compagine che, a piccoli passi e a suon di 1 a 0, l’ennesimo quello maturato in questa giornata contro la Rlb, sta costruendo i successi del suo torneo. Contro i radiofonici, è bastata una rete di Sanguinetti, abile a sfruttare un assist di Gervasi ed a battere a rete di testa. Diverso punteggio ma stesso risultato per la Confidi, che con un secco due a uno, supera la Vizi e Delizie. Misuraca e Longobardi firmano le reti della Opus, mentre Germano va in rete per la squadra penultima in classifica e orfana di Cordò, uno dei giocatori in grado di fare la differenza. Negli altri due incontri, fra Terrieri e Mistral e fra Euroedil e Frangella, nessuna rete e poche emozioni. (f.p.)

Related posts